Ediser

Venti anni di «Poesia»

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Febbraio 2008

di Laura Novati

Sala delle Cariatidi, Palazzo Reale a Milano: nonostante la serata di pioggia battente, il 14 gennaio scorso si è tenuta in quella sala, di grande prestigio nonostante la sua letterale decadenza (come ha detto l'ospite, Vittorio Sgarbi assessore alla cultura del Comune), alla presenza di una vera folla, una grande serata di poesia in onore dell'omonima rivista fondata diretta e pubblicata da Nicola Crocetti e giunta con il numero di gennaio 2008 al n. 223, compiendo vent'anni.

Marsilio va all'IKEA

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Giugno 2006

di Redazione

La domanda sorge spontanea: che ci azzeccano i libri con i mobili? con i due protagonisti dell’iniziativa: Cesare De Michelis, presidente di Marsilio editore, e Alessandro Testa, store manager dell’IKEA di Padova, inframmezzando la discussione con le nostre considerazioni, speranze e preoccupazioni, pur nella consapevolezza che la fantasia e le aspettative spesso possono essere lontane dalla realtà dei fatti.

In vacanza con l'autore

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Ottobre 2014

di Elena Refraschini

C’era una volta Mecenate, l’eponimo: influente consigliere dell’imperatore Augusto, egli fu il primo a capire l’importanza di avere un circolo di poeti e pensatori vicini alle politiche imperiali, e fu infatti sotto la sua protezione che videro la luce opere quali l’Eneide virgiliana o le Odi di Orazio. Era solo l’inizio del mecenatismo: dai trovatori del dodicesimo secolo, che viaggiavano nel Sud della Francia spostandosi di castello in castello e diffondendo quei modelli che saranno così incisivi per lo sviluppo della nostra poesia in volgare, alla famiglia a cui forse si associa di più questa tendenza, quella dei Medici di Firenze. Esempi di sostegno a scrittori, poeti e artisti in generale, però, non sono relegati a epoche lontane: sono passati solo cent’anni, infatti, dal soggiorno di Rainer Maria Rilke presso il castello di Duino sul golfo di Trieste grazie alla generosità dei principi di Thurn und Taxis, frutto del quale fu il capolavoro Elegie duinesi (proprio questo soggiorno, tra l’altro, ha dato il via a tutta una serie di ricadute positive sul territorio dal punto di vista ecologico, turistico e culturale). Oggi, tuttavia, il compito di sostenere anche economicamente scrittori e artisti è affidato perlopiù a enti no profit come associazioni di categoria o fondazioni. Negli Stati Uniti, oltre ad associazioni generaliste tra cui la National Writers Association o l’Authors Guild, che offrono servizi come la revisione di contratti, seminari on line, corsi di scrittura, ma anche assistenza sanitaria grazie a ObamaCare, si trovano soprattutto associazioni di genere.

Lezioni dal Toc

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Marzo 2012

di Cristina Mussinelli

Anche quest’anno si è svolta a New York la Toc (Tools of change) conference organizzata da O’Reilly. Un giorno di seminari e due giorni di conferenza in cui keynote speech in sessione plenaria si alternano a un programma di sessioni parallele che coprono i principali temi dell’evoluzionedell’editoria digitale. Nel programma quattro i principali temi che possono rappresentare altrettante lezioni per l’editoria europea e nazionale.

Anteprime sull'ePub 3

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Dicembre 2010

di Cristina Mussinelli

L'ePub è il principale standard internazionale per la pubblicazione di e-book. Si tratta di uno standard aperto, gestito a partire dal 2007 dall'International Publishing Forum (Idpf).

Parlare italiano

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Luglio-Agosto 2009

di Denise Nannini

L’insegnamento dell’italiano come L2 è divenuto negli anni un importante strumento sia per l’integrazione linguistica e culturale degli immigrati in Italia, sia per la «sponsorizzazione» della lingua e della cultura italiana all’estero. Due ambiti importanti per tutti gli operatori culturali del nostro Paese.

Non solo shopping

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Giugno 2006

di Redazione

Tra questi abbiamo scelto di approfondire con gli editori (Punto d'Incontro, Il Dito e la Luna, Nutrimenti, Edizioni Magi) quei libri «che trattano tematiche femminili da un punto di vista sociale, politico e/o intimistico», scritti in prevalenza da donne e che vengono spesso definiti «narrativa femminile impegnata».

L'arte dei piccoli

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Ottobre 2014

di Emilio Sarno

Quando si parla di editoria per bambini (159,8 milioni di euro; 15,5 milioni di copie vendute nei canali trade; 5.219 titoli pubblicati nel 2013) si pensa subito ai libri per la prima infanzia, alle fiabe, agli albi illustrati. Oppure ai characters – Peppa Pig, la Schiappa, Violetta, Geronimo Stilton, ecc. – che dominano incontrastati non solo banchi e vetrine delle librerie ma anche il merchandising connesso e la programmazione televisiva. Non si considera mai, invece, il segmento dell’editoria d’arte per bambini. Delle ragioni editoriali del fenomeno e delle difficoltà che incontrano le realtà editoriali che si sono focalizzate su questo segmento parla ampiamente Marzia Corraini nell’articolo che segue. Le case editrici specializzate in titoli d’arte per i bambini sono per lo più realtà di medio-piccole dimensioni e innovative dal punto di vista del progetto editoriale. Spesso però sono in difficoltà nel dare visibilità alle loro linee di ricerca (illustratori, grafici, autori, confezionatori, ecc.) o rispetto alla necessità di operare commercialmente in un mercato di cui ben conosciamo le attuali difficoltà e trasformazioni.

Biblioteche d'eccellenza

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Giugno 2013

di Interviste a cura di P. Sereni

Una recente indagine AIE disponibile nell’e-book La costellazione dei buchi neri. Rapporto sulle biblioteche scolastiche in Italia (2013), ha messo in luce lo stato delle infrastrutture per la lettura nella scuola italiana, con risultati spesso desolanti: una disponibilità pari a 0,1 libri nuovi per studente e una spesa media annua per acquisto di libri per alunno si assesta attorno a 0,68 euro. Troppo poco per formare i lettori di domani. All’interno di un panorama poco incoraggiante, ci sono anche situazioni di eccellenza. Ne abbiamo individuate quattro.

librerie in erba

rivista: Giornale della Libreria

fascicolo: Marzo 2012

di Paola Sereni e Elena Vergine

Nell’ultimo anno, nonostante la pesante «contrazione dei consumi» in cui anche il libro inizia ad essere impigliato, c’è ancora chi sceglie di scommettere sulla cultura e sui libri. Tra le numerose nuove aperture del 2011 abbiamo chiesto a due neonate realtà di raccontare perchè, nonostante la crisi, hanno scommesso sull’apetura di una libreria specializzata per ragazzi. Di promozione della lettura, laboratori ed esperti librai cui rifarsi, parliamo con Teresa Porcella, co-titolare insieme a Bianca Belardinelli ed Elena Cavini della Libreria Cuccumeo di Firenze, e David Tolin, cotitolare con Arianna Tolin e Maurizio Citran della Libreria Pel di carota di Padova.