Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Software per crescere

digital
Software per crescere
Articolo
rivista Giornale della Libreria
fascicolo Maggio 2013
titolo Software per crescere
autore
editore Ediser
formato Articolo | Pdf
genere Varie
Editori
Tecnologie
Canali di vendita
online da 01-2013
issn 1124-9137 (stampa) | 2385-118X (digitale)
 
Accedi o registrati per scaricare il file
L’innovazione tecnologica in questi ultimi anni ha avviato una radicale trasformazione dei processi distributivi che ha interessato, accanto a editori, grossisti e distributori, anche la realtà delle librerie italiane. Se a questo si sommano gli effetti negativi della crisi sulla disponibilità dei librai ad investire in tecnologie e nuovi servizi è ben chiaro come il quadro che ci si ritrova ad osservare sia decisamente complesso. Questa complessità fatta di spinte verso il nuovo e di timore di esporsi troppo è ben chiara osservando il profilo della libreria italiana che emerge da un piccolo sondaggio che abbiamo voluto realizzare coinvolgendo i produttori di alcuni tra i più diffusi software gestionali per librerie: BooksManager, Decalibro, MacBook, Mr.Book e WinVaria che insieme coprono circa l’80% del mercato. Il primo dato che colpisce è quello relativo all’uso di alcuni tradizionali strumenti di fidelizzazione: gli allert sms e le carte fedeltà, funzionalità opzionali che sono appunto gestite dai singoli gestionali. A utilizzare i primi è circa 46% delle librerie servite, un po’ meno di un libraio su due, mentre ad aver implementato una carta fedeltà è appena il 29,6% (ricordiamo che le librerie servite dai cinque software sono principalmente punti vendita indipendenti e cartolibrerie mentre restano sostanzialmente escluse le grandi catene che si appoggiano per lo più su gestionali di proprietà).
 

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.