Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

Le Parole in viaggio di Marietti 1820 si fermano a Bologna con una mostra

di Alessandra Rotondo notizia del 29 settembre 2020

Attenzione, controllare i dati.

Un programma di 11 incontri itineranti tra 9 città, uno spettacolo e una mostra: si sarebbe dovuta articolare così – e in buona parte così si è articolata – l’iniziativa Parole in viaggio, organizzata dalla casa editrice Marietti 1820 per celebrare i suoi primi due secoli di storia. Una storia che avevamo provato a tratteggiare a febbraio 2020, un mese prima che il mondo si fermasse imponendo anche alla celebrazione del bicentenario alcuni cambiamenti d’agenda.

Tra le più antiche aziende del settore editoriale, Marietti è nata a Torino, dove è rimasta per oltre 120 anni. Distrutta da un bombardamento durante la Seconda guerra mondiale, si è trasferita prima a Casale Monferrato, poi a Genova, a Milano e infine nell’attuale sede di Bologna.

È qui, a Bologna, che le Parole in viaggio si fermano per l’autunno, con la mostra Marietti 1820-2020. Due secoli di libri da Torino a Bologna. L’esposizione, che attraverso 16 vetrine si propone di documentare con volumi, lettere e fotografie duecento anni di attività editoriale, sarà ospitata dal primo ottobre al 29 novembre 2020 nel quadriloggiato superiore della Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna, in piazza Galvani.


ll libro più antico è datato 1822, si intitola Della sovranità e porta la firma dell’ecclesiastico, scrittore e oratore francese Jacques-Bénigne Bossuet, noto per sermoni, panegirici dei santi e orazioni funebri, precettore del delfino Luigi di Francia. È l‘opera più antica del Fondo Marietti, conservata a Bologna nella Biblioteca dello Studentato delle missioni, e sarà esposta nella prima vetrina della mostra.

Il volume più recente è invece Fiordiluna dell’illustratore tedesco Einar Turkowski, finora inedito in Italia, che utilizza solo mine HB per creare universi poetici e visionari che fondono poesia e fiaba. Tra l'uno e l'altro, duecento anni di storia riassunti in 16 vetrine che ospitano oltre cento tra libri, lettere, fotografie, cataloghi e folder.

Nei due mesi della mostra proseguirà anche l’iniziativa Parole in viaggio, con tre lezioni: l’8 ottobre con Roberto Farné che parlerà di Educazione; il 3 novembre con Alberto Bertoni e la Poesia; il 5 novembre con Renato Barilli e l’Arte. Gli incontri si svolgeranno sempre alle ore 17.00 nella sala dello Stabat Mater (i posti disponibili sono 72 ed è richiesta la prenotazione) e saranno trasmessi in diretta sul canale YouTube dell'Archiginnasio.


Da domani sarà inoltre disponibile sul sito dell’editore il catalogo della mostra in formato e-book, in download gratuito, sintesi del lavoro di ricerca che ha ricostruito duecento anni di attività editoriale ed è stato condotto da Roberto Alessandrini, Carla Palazzesi, Paola Osso e Carla Villata su ciò che resta del catalogo storico, arricchito da recenti ritrovamenti di opere ottocentesche, e su fonti bibliografiche, documenti e testimonianze.

Dal 3 novembre un secondo e-book sarà scaricabile liberamente: dal titolo Parole in viaggio. Lezioni per il bicentenario, è dedicato alla memoria del semiologo Paolo Fabbri e raccoglie i materiali scritti e audio dell'iniziativa organizzata dalla casa editrice.

L'autore: Alessandra Rotondo

Laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, ho conseguito il master in Editoria di Fondazione Mondadori, Unimi e Aie. Da diversi anni mi occupo di contenuti, dal 2015 al Giornale della libreria. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: i social media e la cultura digitale, il branded content, l'e-commerce, i libri non necessariamente di carta e l’innovazione in quasi tutti i suoi aspetti. Fuori e dentro Internet.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.