Nel rapporto preliminare del terzo trimestre, Storytel ha registrato ricavi pari a 65,7 milioni di dollari. Secondo l'azienda, si tratta di un aumento del 29% rispetto all'anno precedente, se si esclude il mercato russo. Nei Paesi nordici, dove Storytel è tradizionalmente più forte, i ricavi ammontano a 43,7 milioni di dollari, in linea con le previsioni dell'azienda. Gli abbonati a pagamento nei mercati nordici hanno registrato un incremento annuo del 10%. Si tratta di 105.000 nuovi abbonati paganti rispetto al terzo trimestre del 2021. Nei mercati non nordici, i ricavi si sono attestati a circa 22 milioni di dollari, con un tasso di crescita annuale dell'84%. Secondo quanto riferito da Storytel, il mercato russo ha chiuso il 30 settembre, in concomitanza con la fine di questo terzo trimestre. Escludendo la Russia, quindi, il tasso di crescita annuale nei mercati non nordici per Storytel è stato del 102%.

Il 4 marzo Storytel ha annunciato la «sospensione» delle sue attività in Russia fino a nuovo ordine. I vertici di Storytel dissero di essere «profondamente preoccupati per l'attuale guerra in Ucraina e per la crisi umanitaria che sta causando. Storytel è al fianco del popolo ucraino che subisce le conseguenze della guerra», ha annunciato l'azienda. «L'impegno nell'aiutare i cittadini profondamente colpiti è profondo tra i dipendenti di Storytel in tutto il mondo e stiamo attualmente coordinando una serie di iniziative attraverso la nostra organizzazione nazionale in Polonia, che ha un confine diretto con l'Ucraina ed è direttamente esposta a grandi flussi di rifugiati».

Commentando i dati del terzo trimestre, il nuovo amministratore delegato di Storytel, Johannes Larcher, ha dichiarato: «Sono felice di entrare a far parte del team di Storytel, che in un altro trimestre ha dimostrato la sua resilienza e la sua determinazione nell'esecuzione della strategia dell'azienda, orientata verso mercati prioritari, una crescita redditizia e una traiettoria verso un successo sostenibile a lungo termine». Tuttavia, come nota Publishers Marketplace in attesa dei risultati completi, «finora i profitti non si sono visti. Con i mercati dei capitali che si sono inaspriti nei confronti delle società tecnologiche in crescita non redditizie, il prezzo delle azioni di Storytel è stato in costante declino nell'ultimo anno, perdendo l'85% del suo valore anche se i ricavi e il numero di abbonati dello streamer sono cresciuti. Tra il crollo del prezzo delle azioni e il dollaro forte, la sua capitalizzazione di mercato è scesa a circa 215 milioni di dollari, rendendo l'azienda matura per un'acquisizione».

Alla Frankfurter Buchmesse, che si è da poco conclusa, l'area espositiva dedicata al settore audio è stato uno dei punti tematici più visitati, e Storytel una delle realtà su cui si è concentrata maggiormente l'attenzione. L'area espositiva ha radunato aziende impegnate nel settore degli audiolibri, dei podcast, del software audio e dei servizi dei venditori. Le aziende tedesche del settore audio hanno avuto uno stand collettivo, con più di 20 aziende.