Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Librerie

eCommerce, Ue punta sul 2015

di P. Sereni notizia del 11 gennaio 2012

La Commissione europea punta a raddoppiare il volume del commercio elettronico nella Ue entro il 2015. E' questo l'obiettivo dell'esecutivo comunitario illustrato oggi dalla commissaria alla strategia digitale, Neelie Kroes, e dal collega responsabile per la Politica dei consumatori, John Dalli.
«Lo sviluppo del commercio elettronico e dei servizi on line rappresenta un notevole potenziale portatore di benefici economici, sociali e societari - ha dichiarato la Kroes all'Ansa-. L'economia di Internet crea 2,6 posti di lavoro per ogni lavoro "off line" perso e offre una maggiore scelta ai consumatori anche nelle zone rurali e remote».
Anche per questo, la Commissione ha adottato oggi una comunicazione che definisce 16 azioni concrete volte a raddoppiare entro il 2015 la quota di eCommerce delle vendite al dettaglio - oggi al 3,4% - oltre alla quota dell'economia on line sul Pil europeo complessivo, che oggi è inferiore al 3%.
Il commercio ed i servizi on line potrebbero rappresentare entro il 2015, secondo la Commissione Ue, più del 20% della crescita e della creazione di occupazione netta in alcuni Stati membri, come la Francia, la Germania, il Regno Unito o la Svezia.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.