Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Editori

Effetto romance. Dopo E/O e Castoro, anche HarperCollins Italia lancia il suo imprint

di Alessandra Rotondo notizia del 9 maggio 2024

Il romance piace sempre di più alle lettrici e ai lettori italiani. Lo dicono i dati: quelli del 2023 – che certificano per il genere un valore complessivo a prezzo di copertina di 61 milioni di euro: +18% sul 2022 e +124% sul 2019 –; ma anche quelli relativi ai primi mesi del 2024, che l’Associazione Italiana Editori presenterà domani al Salone internazionale del libro di Torino.

Lo dicono le classifiche, che nel 2022 hanno consacrato in vetta Erin Doom – oggi curatrice della sezione dedicata al romance, sempre qui a Torino – e che rimangono tutt’oggi punteggiate di titoli affini. Ma lo dice, anche e soprattutto, la rimodulazione dell’offerta editoriale occorsa per far fronte a questo nuovo desiderio dalla popolazione lettrice.

E se alcune case editrici verticali sul genere escono dalla nicchia grazie al successo, trainato da TikTok, di un titolo da loro pubblicato (un esempio tra tutti: Always Publishing con Dammi mille baci di Tillie Cole), negli ultimi dodici mesi sono almeno due i progetti dedicati al romance da case editrici «generaliste».

Uno nasce a ottobre 2023 da Editrice Il Castoro, che proprio in questi giorni è impegnata nel lancio dei MiNi Romanzi: collana rivolta ai lettori di 7-9 anni, per incentivarne l’autonomia di lettura, dove il ventaglio dei generi verrà ampiamente rappresentato.

Tornando al romance e ai lettori più adulti, l’imprint del Castoro si chiama Castoro Off, è coordinato dalla editor Giusy Scarfone e porta in libreria, dall’inizio del 2024, romance, fantasy, romantasy, mistery, horror e fantascienza, aprendo per la prima volta la casa editrice al pubblico degli ultra-sedicenni.

Pochi mesi dopo arriva Ne/oN, l’imprint omologo di Edizioni E/O dedicato alla speculative fiction e alla letteratura fantastica (light novel, romance, romantasy, fantascienza e horror, con proposte anche di queer fiction, historical fiction e literary fiction), sotto la direzione di Marco Rana e Chiara Reali.

Oggi HarperCollins Italia annuncia la nascita di Midnight, un nuovo imprint per esprimere il variegato mondo del romance. «Il BookTok di tutto il mondo è popolato da contenuti notturni, da video di lettori e lettrici sotto le coperte, al buio, che divorano un capitolo dopo l’altro, travolti dal bisogno di sapere cosa succederà nella storia d’amore che hanno tra le mani» raccontano dalla casa editrice motivando il nome del progetto.«È il romance il protagonista indiscusso di questo trend, un romance in cui, anche se il lieto fine è quasi sempre una garanzia, dominano la tensione e il fascino per il proibito».

Con un catalogo che spazia dalla rom-com al dark romance, dal romantasy all’historical romance, Midnight arriverà in libreria a luglio con una serie di titoli in traduzione che usciranno fino all’autunno. Ma il programma editoriale di Midnight, che prevede la pubblicazione di sedici libri nel primo anno, avrà un occhio di riguardo per l’autorialità italiana, e in particolar modo per le esordienti e gli esordienti italiani che hanno riscosso successo su Wattpad.

Anche questa una scelta accordata alle preferenze di lettori e lettrici, che negli ultimi anni si sono indirizzate convintamente sui titoli delle scrittrici italiane: da Erin Doom a Felicia Kingsley, da Carrie Leighton a Hazel Riley, a dispetto degli pseudonimi anglofoni.

D’altronde, se consideriamo gli ultimi cinque anni, è il romance italiano il segmento che ha accelerato esponenzialmente la propria crescita, con un incremento del +421% rispetto al 2019 e del +13% rispetto al 2022. Nel 2023 i titoli romance di autrice italiana sono passati, in valore, dal 18% del 2019 al 42% nel 2023, erodendo il primato dei titoli stranieri la cui quota decresce, negli stessi anni, dall’82 al 58%.

Domani, venerdì 10 maggio, al Salone del libro di Torino dalle 10.30 in sala Blu, scopriremo con AIE se la tendenza è confermata dai primi mesi del 2024.

L'autore: Alessandra Rotondo

Dal 2010 mi occupo della creazione di contenuti digitali, dal 2015 lo faccio in AIE dove oggi coordino il Giornale della libreria, testata web e periodico in carta. Laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, ho conseguito il master in Editoria di Unimi, AIE e Fondazione Mondadori. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: editoria, libri, podcast, narrazioni su più piattaforme e cultura digitale. La mia cosa preferita è il mare.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.