Il tuo browser non supporta JavaScript!
Notizie dall'Aie

Più libri più liberi: si consolida il segmento della media e piccola editoria tra 2019 e 2021

di Redazione notizia del 2 dicembre 2021

Attenzione, controllare i dati.

Oltre cento milioni di euro in più: è la crescita a prezzo di copertina della media e piccola editoria nei canali trade (libreria, online e grande distribuzione) in questi primi 11 mesi dell’anno, rispetto al 2019, per il solo libro di varia.

Un primo elemento dell’indagine a cura dell’Ufficio studi AIE, in collaborazione con NielsenIQ, che sarà presentata durante l’incontro di apertura del programma professionale La piccola e media editoria tra 2019 e 2021. Basta dire «indie»?, in programma il 4 dicembre alle ore 12 a Più libri più liberi, la fiera nazionale della piccola e media editoria dell’Associazione Italiana Editori (AIE) fino all’8 dicembre alla Nuvola a Roma.

I dati andranno a fotografare come la piccola e media editoria sia un comparto editoriale complesso e articolato per dimensioni di fatturato e titoli pubblicati, con dinamiche e profili specifici. Un punto di partenza per tutte le successive riflessioni che attraverseranno il programma professionale di questa edizione speciale della fiera, che festeggia il suo ventennale, a cui interverranno, moderati da Sabina Minardi (L’Espresso), Renata Gorgani (Editrice Il Castoro), Diego Guida (Guida Editori - Presidente del Gruppo piccoli editori di AIE), Gerardo Mastrullo (La Vita Felice), Giovanni Peresson (Ufficio Studi AIE).

Approfondimenti che faranno da sfondo anche all’appuntamento, previsto il 5 dicembre alle ore 15.30 in Sala ALDUS (come tutti gli incontri del programma professionale), Professione editore, in cui il Consiglio dei piccoli editori di AIE farà il punto sui temi più attuali per la piccola editoria: dalle proposte per la legge di sistema a quelle per rendere la filiera editoriale più efficiente. Interverranno, coordinati da Diego Guida, Lorenzo Armando (Lexis Compagnia Editoriale in Torino), Gerardo Mastrullo (La vita felice) e Gregorio Pellegrino (Effatà editrice).

I venticinque appuntamenti del programma professionale della fiera costituiscono inoltre un’occasione unica non solo di formazione, ma anche di confronto e analisi rispetto alle urgenze e ai bisogni del settore: in questa ottica si leggono i momenti dedicati alle leggi regionali sull’editoria, all’emergenza – carta e alla nuova legge di filiera.
Il primo, Le leggi regionali sull’editoria, previsto il 4 dicembre alle ore 14, mette per la prima volta intorno a un tavolo tre assessori alla cultura di altrettanti Regioni che progressivamente hanno previsto interventi non solo sulla promozione della lettura ma anche sui bisogni industriali del settore e della filiera. Interverranno, moderati da Livio Muci (Besa - Muci), Mauro Felicori (Assessore alla cultura e al paesaggio della Regione Emilia-Romagna), Paolo Orneli (Assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-Up e Innovazione della Regione Lazio), Aldo Patruno (Dipartimento Cultura e Turismo), Gabriella Serratrice (Promozione dei beni librari e archivistici, editoria ed istituti culturali della Regione Piemonte).

Dalle politiche locali per il libro a quelle nazionali: è in programma il giorno dopo, il 6 dicembre alle ore 17, l’appuntamento, a cura di AIE e in collaborazione con ALDUS UP, Le politiche del libro oggi e domani. Nei mesi della pandemia il governo e le istituzioni italiane hanno fatto da apripista a livello europeo con misure innovative a favore del settore e di sostegno alla domanda che sono poi state riprese anche da altri Paesi. In questo 2021 le misure sono state stabilizzate ed è stata avviata la discussione per una legge quadro per il settore sul modello di quella del cinema. Ne parleranno Paolo Ambrosini (Associazione Librai Italiani), Luis Gonzalez (Fundación Germán Sánchez Ruipérez), Ricardo Franco Levi (Presidente AIE), introdotti da Diego Guida (Guida Editori  Presidente del Gruppo piccoli editori di AIE).

Attualissimo e di grande emergenza per il settore l’incontro, in programma il 4 dicembre alle 17, dal titolo Carta vince, carta perde. Tra mancanza di materia prima, ritardi nelle consegne, e rincari dei costi della carta, le ripercussioni per il settore possono essere davvero molto gravi: ne parleranno Luigi Bechini (Geca Rotobook), Bruno Giancarli (Ufficio Studi AIE), Massimo Medugno (Federazione Carta e Grafica), Gregorio Pellegrino (Effatà editrice), moderati da Samuele Cafasso (AIE  Giornale della libreria).

Il programma professionale completo e sempre aggiornato è disponibile qui.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.