Il tuo browser non supporta JavaScript!
Librerie

In Portogallo hanno riaperto le librerie

di Redazione notizia del 15 marzo 2021

Attenzione, controllare i dati.

Dal 15 gennaio 2021 – data di inizio del nuovo lockdown nazionale – il Portogallo ha vissuto la singolare (e dannosa) peculiarità di essere l’unico Paese in Europa, se non addirittura al mondo, in cui era possibile comprare un libro ovunque (supermercato, edicola, tabaccaio, cartolibreria, stazione di servizio) fuorché in libreria.

Questa circostanza paradossale si conclude oggi dopo due mesi esatti, con la partenza del Piano di deconfinamento in quattro fasi messo a punto dal governo portoghese. Ogni fase avrà una durata di quindici giorni, che potrà essere modificata in ampiezza in considerazione dell’evoluzione delle curve epidemiologiche e della capacità di risposta del sistema sanitario locale.

La prima fase, che prende avvio oggi 15 marzo, prevede tra le altre la riapertura degli «esercizi commerciali che vendono libri». Le attività di vendita al dettaglio di prodotti non alimentari – di cui le librerie fanno parte – devono rispettare il limite delle 21.00 come orario di chiusura per i giorni feriali, quello delle 13.00 il sabato, la domenica e nei giorni festivi.

Oltre alle librerie, da oggi riaprono in Portogallo anche le biblioteche.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.