Il tuo browser non supporta JavaScript!
Librerie

Canada: vendite di libri in crescita nel 2015. Bene anche le librerie indipendenti

di Antonio Lolli notizia del 21 gennaio 2016

Attenzione, controllare i dati.

Nel 2015 le vendite di libri in Canada hanno fatto registrare un primo aumento, dopo alcuni anni caratterizzati invece da ripetuti segni negativi. Secondo i dati rilevati da BNC SalesData e pubblicati da «BookNet Canada», infatti, le vendite sono cresciute dell’1% rispetto al 2014, anno in cui invece si era assistito a una riduzione del 3,5% nelle vendite rispetto all’anno precedente (si veda l’articolo pubblicato sul numero di dicembre 2015 del «GdL»).
Il libro più venduto del 2015 è stato The Girl on The Train di Paula Hawkins (best seller anche in Italia con il titolo La ragazza del treno, pubblicato da Piemme), seguito dal vincitore del premio Pulitzer All the Light We Cannot See di Anthony Doerr (la versione italiana, Tutta la luce che non vediamo, è pubblicata da Rizzoli), da Grey di E.L. James e da My Secret Sister di Jenny Lee Smith. È interessante sottolineare che tra i dieci libri più venduti sono presenti ben quattro colouring book, tra cui tre libri di Johanna Basford. Le vendite degli e-book, invece, sono rimaste pressoché stabili e rappresentano, come nel 2013 e nel 2014, circa il 17-18% del mercato.

                      
Il 2015 è stato un anno positivo anche per le librerie indipendenti canadesi, che hanno fatto registrare, in molti casi, aumenti delle vendite anche a due cifre. Come ha fatto osservare «Publishers Weekly», per esempio, la catena Black Bond Books, che comprende 11 librerie distribuite nella provincia della Columbia Britannica, ha avuto un aumento del 15% delle vendite negli ultimi quattro mesi del 2015. Anche la libreria Munro’s Books a Victoria – la capitale della Columbia Britannica – ha registrato una crescita, pari però al 3-4% rispetto al 2014.
Risultati molto positivi sono stati raggiunti anche dalle librerie di Toronto, come Type Books e Another Story, che hanno visto, nel 2015, le proprie vendite aumentare del 20% rispetto all’anno precedente.
Secondo i primi dati, quindi, il 2015 è stato un anno caratterizzato da segni positivi, come già abbiamo avuto modo di rilevare per Francia, Regno Unito e Usa.

L'autore: Antonio Lolli

Redattore scientifico iscritto all'ordine degli ingegneri della provincia di Modena. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’Università di Bologna, ho frequentato il master in editoria dell'Università Cattolica di Milano e ho lavorato diversi anni alla redazione del Giornale della libreria. Seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.