Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

UE e libri digitali: sì all’Iva agevolata, no ai giardini cintati

di L. Ferrario notizia del 18 ottobre 2011

Attenzione, controllare i dati.

Nel suo intervento alla Fiera del Libro di Francoforte, il commissario europeo per l’agenda digitale Neelie Kroes ha affrontato in modo abbastanza esplicito due temi sicuramente delicati all’interno del panorama e-book. Da una parte, senza troppi giri di parole, ha criticato il fatto che l’Iva applicata ai libri digitali sia in quasi tutti i Paesi europei assai maggiore di quella dei loro corrispettivi cartacei (in Italia 21% sugli e-book e 4% sui cartacei). Il commissario ha dunque auspicato un adeguamento della tassazione, definendo discriminatoria l’attuale differenza e sottolineando come uno stimolo a un settore potenzialmente capace di grande crescita, come quello del digitale, sia utile proprio in un momento di crisi generale come quello che si sta attraversando.
La Kroes, allargando il suo discorso, si è poi espressa in favore dell’uso di standard aperti, che garantiscano la maggiore interoperabilità possibile. Seguire questa strada porterebbe vantaggi sia agli utenti, in grado di abbinare liberamente e-book e device senza sottostare alle limitazioni dei formati proprietari, sia ad attori più piccoli presenti sul mercato, quali editori e librerie indipendenti. A chi domandava se le sue indicazioni fossero rivolte a qualche azienda in particolare, la Kroes ha fatto rispondere dal suo portavoce che la sua posizione è critica verso tutti quelli che ha definito “giardini cintati”, ma che non intendeva riferirsi a nessuna realtà specifica. Anche senza fare nomi e cognomi, è però chiaro che, visto quanto è accaduto sul mercato americano, in Europa serpeggia una certa preoccupazione sullo strapotere che i big players potrebbero conquistare nel vecchio continente. Ed è sicuramente a loro che il commissario Kroes ha inteso lanciare un messaggio.


 


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.