Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

«compiti@casa» raddoppia i numeri: torna il progetto di Fondazione De Agostini e dell’Università di Torino dedicato alla fragilità educativa

di Redazione notizia del 18 marzo 2022

Attenzione, controllare i dati.

Sono 100 gli studenti tutor dell’Università degli Studi di Torino che quest’anno supporteranno nello studio 200 studenti di alcune delle scuole secondarie di primo grado distribuite su territorio nazionale, grazie al progetto «compiti@casa, curare la fragilità educativa» 

L’iniziativa, nata nel 2021 dalla collaborazione tra Fondazione De Agostini e l’Università degli Studi di Torino, torna per la seconda edizione con lo stesso obiettivo ma raddoppiando i numeri: sono infatti coinvolti 6 istituti per un totale di 6mila ore di assistenza allo studio. 

Il progetto riproposto in alcune scuole di  Milano,  Torino  e  Novara, è stato introdottograzie al sostegno di  IGT (azienda leader a livello mondiale nel settore del gioco regolamento), che da quest’anno supporta il progetto, anche in due istituti di  Roma  e  Napoli, espandendosi, così, a livello nazionale.  

compiti@casa intende sostenere, attraverso la modalità di un  accompagnamento da remoto, ragazze e ragazzi che necessitano di un supporto nell’apprendimento, bisogno accentuatosi in pandemia con la didattica a distanza e che permane in questa fase di «ritorno alla normalità» che fa seguito a due anni in cui si sono perduti punti di riferimento e abitudini fondamentali. 

A colmare le lacune scolastiche createsi in pandemia e a sostegno della lettura tra gli studenti delle scuole secondare ricordiamo anche il progetto social reading di Pearson, che per il 2022 dedica a Pavese e Fenoglio il percorso di lettura condivisa che fornisce ai ragazzi uno strumento che li avvicini ai libri permettendo loro di leggere testi e apprezzarne la bellezza,  commentando e condividendo opinioni  secondo le logiche dei social network, coinvolgendo anche i docenti. 

Le attività di compiti@casa – che durano da febbraio a maggio – sono svolte utilizzando una piattaforma digitale progettata e sviluppata dall’Università degli Studi di Torino per video lezioni in sincrono e per la condivisione di contenuti interattivi.  

Le nuove scuole che hanno aderito a questa seconda edizione del progetto sono I.C. Bottacchi di Novara, I.C. Piazza Filattiera 84 di Roma e I.C. Adelaide Ristori di Napoli, che si aggiungono agli istituti già coinvolti nell’edizione pilota dell’iniziativa: I.C. Renzo Pezzani di Milano, I.C. Leonardo da Vinci-Frank di Torino e I.C. Rita Levi Montalcini di Novara. 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.