Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Editori

Andrea Angiolini nuovo direttore editoriale della Società editrice il Mulino

di G. Pepi notizia del 29 giugno 2012

La Società editrice il Mulino avrà dal primo luglio un nuovo direttore editoriale. Andrea Angiolini, bolognese, 47 anni, succede a Giovanna Movia che ricopriva l'incarico dall'ottobre 2008, all'indomani della scomparsa di Giovanni Evangelisti.
La nomina di un dirigente giovane che si muove in una prospettiva digitale (Angiolini è anche presidente della Commissione editoria digitale di AIE) è un segnale forte per la casa editrice bolognese. «Mi piacerebbe che il Mulino tornasse a muoversi come ai suoi esordi,
ossia, diremmo oggi, come una start up
: con la rapidità di chi deve sperimentare, sbagliare, correggersi, migliorare. - spiega Angiolini nella bella intervista dedicatagli oggi da «Repubblica» - E ancora: vorrei guardare alla produzione editoriale in modo integrato. Digitale e stampa vanno visti come un insieme fin dal principio, perché autori e lettori useranno sempre più entrambi. Se fino a oggi ci siamo concentrati sulla conversione, ora dobbiamo ripensare l'ideazione dei contenuti, dei formati editoriali, libri o articoli o altro». 
Entrato al Mulino subito dopo la laurea in lettere classiche, Angiolini ha ricoperto in questi anni numerosi ruoli, collaborando con Evangelisti e con Edmondo Berselli alla rivista «il Mulino» e impegnandosi nell'editoria universitaria e nella redazione dell'editrice. Dall'inizio del 2000 ha il compito di delineare i nuovi scenari dell'editoria digitale del Mulino, in stretto contatto con la direzione generale dell'azienda.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.