Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Notizie dall'Aie

Un anno di iniziative e incontri in vista dell’Italia Ospite d’Onore alla Fiera del Libro di Francoforte 2024

di Redazione notizia del 15 marzo 2024

Questa mattina di venerdì 15 marzo l’Ambasciata d’Italia a Berlino, gli Istituti Italiani di Cultura e la Buchmesse hanno presentato in conferenza stampa a Berlino il percorso e le iniziative che sono previste in Germania in vista della 76esima edizione della Frankfurter Buchmesse, che si terrà dal 16 al 20 ottobre 2024 e vedrà l’Italia Ospite d’Onore.

Nei prossimi mesi l’Italia sarà protagonista di un lungo e ricco percorso attraverso la creatività e la capacità d’innovazione, iniziato nel mese di febbraio con la partecipazione come «country in focus» all’European Film Market, il grande mercato dell’audiovisivo che si tiene in occasione della Berlinale. Nel corso di questo viaggio decine di autori e libri italiani si alterneranno nei maggiori eventi letterari e editoriali tedeschi, grazie all’azione degli Istituti Italiani di Cultura in Germania e al coordinamento dell’Ambasciata d’Italia a Berlino.

Destinazione Francoforte inizia a marzo con gli incontri previsti alla Stuttgarter Kriminächte e alla Leipziger Buchmesse, per proseguire nei mesi successivi con ILfest di Monaco, Europäisches Festival des Debütromans di Kiel, Literatursommer Schleswig-HolsteinPoetische Quellen a Bad OeynhausenInternationaler Graphic Novel Salon di Amburgo, Globale Festival di Brema, il Krimifestival di Amburgo, Stuttgarter Buchwochen e molti altri appuntamenti letterari.

La Fiera del Libro di Francoforte rappresenta un appuntamento di grande importanza internazionale che vede impegnate tutte le istituzioni coinvolte nel progetto: il Ministero della Cultura con il Centro per il libro e la lettura, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Ambasciata d’Italia a Berlino, ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. L’Associazione Italiana Editori curerà il programma editoriale. Il Commissario straordinario Mauro Mazza ha la responsabilità complessiva di questa iniziativa.

Qualche anticipazione: fumetticlassicinovità e molto altro curato dai cinque Istituti Italiani di Cultura che operano in Germania (Berlino, Amburgo, Colonia, Monaco di Baviera e Stoccarda), in collaborazione con AIE e con il coordinamento dell’Ambasciata a Berlino, il percorso di Destinazione Francoforte permetterà sia di ampliare notevolmente il numero degli autori italiani che nel 2024 avranno la possibilità di presentare le loro opere in Germania, sia di anticipare alcuni dei filoni e dei focus che saranno protagonisti a ottobre alla Fiera del Libro di Francoforte.

Un primo esempio concreto arriva dalla Leipziger Buchmesse, il secondo più importante salone del libro tedesco, che dal 21 al 24 marzo ospiterà una serie di incontri curati dall'Istituto Italiano di Cultura di Berlino. Sarà possibile iniziare a incontrare e conoscere quell'intreccio tra classici e novità, storia e avvenire, che sarà al centro di «Radici nel futuro», il programma che il commissario straordinario del Governo Mauro Mazza e AIE stanno costruendo per l'autunno a Francoforte. A Lipsia arriveranno autori consolidati come il Premio Strega Domenico Starnone e nuove voci come Jana Karšaiová, che nel suo romanzo d'esordio Divorzio di velluto guarda alla recente storia della vicina ex-Cecoslovacchia. Sul fronte dei classici, sono previsti invece due omaggi che anticipano la riflessione sul Novecento letterario italiano che avrà un ruolo molto importante a Francoforte: a La pelle di Curzio Malaparte (con Frank Heibert, traduttore della nuova versione in uscita sul mercato tedesco, in dialogo con Maike Albath) e La Storia di Elsa Morante (per i suoi 50 anni esce la sua nuova traduzione; del romanzo parlerà la scrittrice Nadia Terranova e del recente adattamento televisivo la co-sceneggiatrice Ilaria Macchia). Ai fumetti sarà invece dedicata la Comic Night con autori come Paolo BacilieriSergio PonchioneFederico Cacciapaglia, accolti e moderati da Andreas Platthaus, critico letterario della «Frankfurter Allgemeine Zeitung».

Destinazione Francoforte si arricchirà di ulteriori tappe anche in Italia, toccando i principali eventi nazionali dedicati al mondo del libro: dopo Più libri più liberi lo scorso dicembre, la Bologna Children's Book Fair (8-11 aprile) e il Salone Internazionale del Libro di Torino (9-13 maggio).
A tenere traccia del percorso di Destinazione Francoforte, con approfondimenti, informazioni e calendari, è il sito dedicato italiafrancoforte2024.com.

Sul sito AIE sono disponibili il comunicato stampa e tutti i materiali di approfondimento.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.