Il tuo browser non supporta JavaScript!
Librerie

La Libreria dello sport. Tra biografie, manualistica e narrativa sportiva

di Antonio Lolli notizia del 29 maggio 2018

Attenzione, controllare i dati.

«La vita è un incontro di tennis tra estremi polarmente opposti. Vincere e perdere, amare e odiare, aperto e chiuso. È utile riconoscere presto questo fatto penoso. Quindi riconoscete gli estremi contrapposti in voi e se non riuscite ad accettarli o a riconciliarvi con essi, almeno ammetteteli e tirate avanti. L’unica cosa che non potete fare è ignorarli».
Forse nessun altro libro meglio di Open di Andre Agassi – da cui è estratto il brano precedente – riesce a esprimere meglio il successo che le biografie dei campioni dello sport hanno avuto in questi ultimi anni. Libri che hanno spesso un tratto comune: presentare il personaggio non solo per i successi nel proprio sport, ma soprattutto per le sue vicende umane e personali, le sue fragilità, le sue debolezze e anche i suoi errori.
La produzione di libri a tematica sportiva però è ampia e comprende tipologie molto diverse, destinate a un pubblico eterogeneo: dai manuali per l’insegnamento delle discipline sportive al racconto sportivo dedicato agli appassionati.

La Libreria dello sport di Milano è dal 1982 anni il punto di riferimento per l’offerta editoriale nelle diverse discipline sportive. «L’unica libreria in Italia specializzata nello sport», come ci racconta il titolare Paolo Frascolla. «Fino a quel momento nessuno aveva “censito” il panorama editoriale di settore, quindi non si aveva un’idea precisa del materiale complessivamente a disposizione. Per questo motivo inizialmente la libreria era dedicata sia allo sport che al tempo libero. Negli anni successivi, vista la grande quantità di titoli disponibili sullo sport, la sezione dedicata al tempo libero è stata abbandonata. Alla fine degli anni Novanta abbiamo reso disponibile online il nostro catalogo completo e gradatamente abbiamo attivato un servizio di e-commerce sul sito, andando così a creare un canale parallelo rispetto alla vendita per corrispondenza tradizionale».



Da libreria a casa editrice. Qual è stato il percorso?

A metà degli anni Novanta  abbiamo iniziato a pubblicare libri, ovviamente sempre dedicati allo sport, con lo stesso marchio della libreria. A oggi abbiamo pubblicato circa 130 titoli, con una media nell’ultimo periodo di 10-12 all’anno, tra novità, nuove edizioni e ristampe. Sono principalmente tre i filoni nei quali siamo attivi, a partire dalle biografie e autobiografie dei campioni dello sport, con l’obiettivo di dare voce a personaggi che abbiano qualcosa da raccontare oltre al gesto sportivo. Riteniamo infatti che certi atleti possano essere da esempio (positivo o anche negativo) solo se hanno un vissuto da raccontare. Un altro settore al quale dedichiamo molta attenzione è quello legato alla tecnica e alla didattica degli sport, in particolare con libri dedicati a chi si trova a insegnare o ad allenare nelle varie discipline e testi dedicati agli studenti del corso di laurea in scienze motorie. Il terzo filone è quello della narrativa e del racconto sportivo: da una parte il segmento degli sport americani come la pallacanestro, dall’altra storie che spaziano dal “ciclismo eroico” al rugby dei pionieri, fino al fenomeno del tifo e degli hooligan nel calcio.
Siamo distribuiti in tutta Italia e sfruttiamo i canali che abbiamo consolidato in questi anni attraverso il negozio e il sito internet, grazie alla riconoscibilità del nostro marchio nell’ambito delle pubblicazioni sportive.


Un identikit del pubblico della libreria?

Il pubblico è da sempre vario e articolato: si va dalla nonna che deve fare un regalo al nipotino agli allenatori professionisti e non – che ricercano testi per spunti e approfondimenti – dagli studenti di scienze motorie agli istruttori e ai personal trainer, fino ai semplici appassionati di letteratura sportiva. Negli ultimi tempi l’interesse del pubblico si è spostato sempre più sulle forme di narrazione e in particolare verso le biografie e i racconti legati allo sport. Oggi questo è un segmento ormai consolidato, su cui tanti editori si sono affacciati, contribuendo ad aumentare notevolmente il patrimonio bibliografico. Devo dire che in alcuni casi si è arrivati anche a un numero eccessivo di titoli, dedicati a volte a personaggi di dubbio interesse. Che cosa avrà mai da raccontare un atleta che ha iniziato la sua attività ieri l’altro? Complessivamente il pubblico della nostra libreria è suddiviso in un 50% di addetti ai lavori, che cerca materiale per formarsi e avere argomenti da approfondire sull’insegnamento degli sport, sull’allenamento e la pratica e un 50% di pubblico legato alla storia e al racconto sportivo, come filone letterario da apprezzare e riconoscere.


Quali sono i titoli che hanno avuto maggiore successo in libreria?

Anche le vendite nella nostra libreria confermano il successo del filone delle biografie e del racconto sportivo. In questi ultimi anni ovviamente l’ha fatta da padrone Open di Agassi, anche perché è riuscito ad abbracciare un pubblico molto trasversale e non solo degli appassionati del tennis, concentrandosi sulle vicende personali, più che sulle prodezze agonistiche del tennista. Un altro titolo che ha avuto buoni risultati è stato Eleven Rings – L’anima del successo, la biografia di Phil Jackson, uno degli allenatori più vincenti dell’NBA americana. Il libro racconta come Jackson ha vinto gli undici titoli NBA con due squadre diverse, mixando il racconto con gli aspetti legati al coaching e alla gestione del gruppo. Negli sport di squadra infatti una delle maggiori abilità sta nel riuscire a far convivere il leader con il resto dei “gregari”. Un aspetto che diventa vincente anche nella vita quotidiana, all’interno dei luoghi di lavoro. Vorrei menzionare anche Pep Guardiola – un altro modo di vincere, la biografia di Josep Guardiola,  che negli ultimi anni è stato uno dei più riconosciuti allenatori nel panorama mondiale del calcio. Anche in questo caso la sua abilità non è soltanto tecnico-tattica ma è soprattutto legata alla capacità di impostare una metodologia e una mentalità nella squadra che porta poi all’eccellenza sportiva.



E quali i titoli che non può mancare sullo scaffale di un appassionato?

Per quanto riguarda il tennis, consiglio uno dei titoli scritti da Gianni Clerici, grande conoscitore di questo sport. La sua opera omnia è 500 anni di tennis ma anche altri suoi altri libri come I gesti bianchi o Il giovin signore meritano sicuramente l’attenzione. Per  il rugby, sicuramente La leggenda di Maci di Marco Pastonesi, in cui si racconta la storia del rugbista Mario Battaglini, e l’autobiografia di Jonah Lomu (La mia storia), che narra la forza del rugbista nell’affermarsi in questa disciplina, nonostante le difficoltà personali e fisiche. Per gli appassionati di ciclismo, i libri di Beppe Conti, in particolare Moser-Saronni, Duello infinito: un libro che ha avuto un grande successo dal punto di vista del pubblico. Per il calcio consiglio La farfalla granata di Nando dalla Chiesa, che è stato uno dei primi libri ad aprire il filone di biografie di campioni dello sport. Recentemente sono stati pubblicati libri molto interessanti sulle metodologie di allenamento funzionale, per lo sport e per le attività da palestra. Un esempio è Allenamento funzionale, scritto da Guido Bruscia.


L'autore: Antonio Lolli

Redattore scientifico iscritto all'ordine degli ingegneri della provincia di Modena. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’Università di Bologna, ho frequentato il master in editoria dell'Università Cattolica di Milano e ho lavorato diversi anni alla redazione del Giornale della libreria. Seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento