Il tuo browser non supporta JavaScript!
Lettura

Gli italiani ascoltano sempre più audiolibri: Eco, Rowling e Ferrante i preferiti su Audible

di Samuele Cafasso e Bruno Giancarli notizia del 6 maggio 2021

Attenzione, controllare i dati.

Crescono ancora gli ascoltatori di audiolibri in Italia: secondo una ricerca di NielsenIQ commissionata da Audible, la piattaforma per i contenuti audio di Amazon, sono 10 milioni, in crescita dell’11% rispetto ai 9 registrati a ottobre (secondo le stime del centro studi di AIE, a ottobre i lettori «digitali», di audiolibri ma anche di e-book, erano 8,8 milioni). Va precisato che il target della ricerca commissionata da Audible non è l’intero universo italiano, ma la popolazione di 18 anni e più in possesso di carte di credito e/o Paypal e altri strumenti di pagamento digitali e che tutte le mille interviste sono state realizzate con metodologia CAWI (cioè via Internet).

Il dato, rilasciato in occasione dei 5 anni di Audible in Italia, confermerebbe che la modifica dei comportamenti dovuti alla pandemia ha instillato nel pubblico nuove abitudini di consumo e che, quindi, i libri ascoltati stanno mettendo radici anche nel nostro Paese dopo Stati Uniti e Nord Europa. A dimostrazione di ciò, è aumentato l’ascolto medio mensile di audiolibri, pari a 1,8 volte al mese contro le 1,5 del 2020.

La ricerca di NielsenIQ analizza anche il «come» della fruizione: il 78% ascolta a casa, il 20% in automobile, il 14% sui mezzi pubblico il 12% mentre fa sport, l’audiolibro è cioè uscito dalla nicchia del commuting, dove inizialmente si è diffuso presumibilmente tra chi già era abituato al consumo di contenuti audio attraverso la radio, per diffondersi negli ambienti domestici, oggi regno principale dei nostri consumi culturali (si spera percentualmente meno nei prossimi mesi con le riaperture di cinema, teatri, concerti).

Nel caso di Audible, aiuta la sinergia con l’assistente vocale di Amazon, Alexa, ma più in generale esiste una correlazione positiva tra ore giornaliere trascorse su Internet e ascolto di audiolibri. Il pubblico degli audiolibri è inoltre un pubblico tendenzialmente poliglotta: il 98% degli ascoltatori ascolta in italiano, ma ben il 20% in inglese, il 5% in francese e spagnoli, il 2% in tedesco e portoghese. Peculiare anche il profilo anagrafico e di genere: l’audiolibro prevale tra gli uomini rispetto alle donne (al contrario di quello che succede per i libri di carta), ed è molto diffuso soprattutto tra i Millennial (25-34 anni).

Intrattenersi (48%), combattere la solitudine (43%) e l’insonnia (40%) sono i principali scopi con cui si ascoltano gli audiolibri, classici thriller e fantasy i generi più ascoltati. A colpire sono i driver che allontanano da questo formato: se tra coloro i quali non ascoltano audiolibri il 60% continua a preferire la lettura tradizionale, il 28% dichiara di non averci mai pensato: si tratta di un pubblico potenziale a cui poter attingere una volta reso consapevole delle possibilità di questa modalità di lettura. Del resto, non va dimenticato che quella degli audiolibri rimane un’abitudine sorta di recente: in media, si dichiara di essere ascoltatori da 1,5 anni.

Un aspetto che lo studio rileva è che le forme di lettura non si cannibalizzano vicendevolmente: i diversi formati sono cioè complementari, il 36% del campione dichiara di usufruire di libri cartacei, e-book e audiolibri. Tali conclusioni sono in accordo con quelle di uno studio analogo condotto da Bookwire a ottobre del 2020 sul pubblico tedesco. L’audiolibro, commenta il content director di Audible Italia Francesco Bono, raggiunge momenti nei quali altre forme di lettura sarebbero normalmente escluse: il 13% degli utenti di Audible si dichiara non lettore.

Attualmente Audible.it ha una biblioteca di oltre 60 mila titoli, di cui undicimila in lingua italiana. Il 60% dei contenuti caricati è un’esclusiva Amazon. Questi i cinque titoli ad oggi più ascoltati: Harry Potter e la pietra filosofale di J.K. Rowling, L’amica Geniale di Elena Ferrante, I Leoni di Sicilia di Stefania Auci, Il colibrì di Sandro Veronesi e Il nome della rosa di Umberto Eco.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento