Innovazione

Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri: 28 anni di successi

di L. Biava notizia del 28 febbraio 2011

Ventotto anni di successi per la Scuola per Librai Umberto ed Elisabetta Mauri che ha da poco concluso alla Fondazione Cini l'annuale edizione del Seminario di perfezionamento dedicato quest'anno al tema L'assortimento come leva d'innovazione.
Un successo che si misura nei numeri dei partecipanti – 2.390 dal 1984 ad oggi – ma anche nella varietà dei corsi attivati. Quasi duecento (192) i librai che hanno seguito le lezioni a Venezia e ai 9 corsi monografici di Milano (162).
Tra i monografici più seguiti del 2010 spiccano quelli sull'editoria per ragazzi con 36 iscritti, quello dedicato al ritorno economico della soddisfazione del cliente (25 partecipanti), e quello di due giorni focalizzato sulla gestione dell'assortimento che ha raggiunto quota 19 iscritti.
Sebbene queste cifre siano importanti, non è solo nei numeri che risiede l’obiettivo principale della Scuola che, infatti, fin dalla sua nascita, ha sempre preferito investire sulla qualità della formazione piuttosto che sulla quantità degli iscritti.
Ogni corso è finalizzato a sensibilizzare il libraio affinché impari a operare nella logica della libreria-impresa capace di stimolare il mercato, non costretta a subirlo. Ecco perché la formazione personale ha un ruolo di primo piano nella Scuola, i cui insegnamenti puntano sempre a valorizzare la creatività e la passione dei librai.
Le lezioni e le testimonianze proposte a Venezia hanno toccato alcune delle problematiche più attuali: da quelle più tecniche, come le nuove tipologie di libreria o le logiche distributive, a tutti quegli aspetti che creano l'identità di una libreria, dall'assortimento fino alla figura del nuovo libraio e alla gestione dei collaboratori.
I corsi monografici del 2010 hanno fatto registrare un calo degli iscritti provenienti dalle librerie indipendenti mentre è cresciuto il peso dei librai provenienti da librerie di catena.