Il tuo browser non supporta JavaScript!
Innovazione

Quale futuro per l'ebook in Francia?

di R. Cardone notizia del 1 febbraio 2012

Attenzione, controllare i dati.

Quello francese è il mercato più simile al nostro tra quelli europei ed è quindi interessante seguirne i trend, soprattutto nel digitale.
Secondo il barometro REC+ realizzato da GfK la Francia sta reagendo in modo ancora tiepido rispetto ai consumi di contenuti culturali su supporto digitale, ma il mercato sta senza dubbio decollando. Diffusa in esclusiva da France Press e ripreso da Livres Hebdo, l'indagine sul 2011 sottolinea come il 19% degli intervistati abbia acquistato un libro elettronico, mentre l'82% ha acquistato un libro cartaceo. Nel 2010, sempre secondo GfK gli acquirenti di ebook erano però il 13% e oggi nel panorama francese c'è una robusta presenza sia del Kindle sia del lettore di Kobo (in partenariato con FNAC).
Sia come sia, il 68% dei francesi ha acquistato un DVD e il 67% un CD; sempre nei consumi musicali il 50% dichiara di aver scaricato musica, ma il 42% degli intervistati dichiara di avrlo fatto su siti illegali, ovvero di non averla acquistata. Cresce tuttavia il consumo di musica in streaming.
Veniamo ora nello specifico al mercato dei tablet, l'oggetto del desiderio 2011. Le stime sul mercato consumer indicano un passaggio dai 440.000 tablet venduti nel 2010 a quasi 1,45 milioni nel 2011 ai quali si aggiungono altri 500.000 tablet assorbiti dal mercato professionale (GfK-Les Echos). Sembra quindi che i francesi siano più sedotti dai tablet che dai reader, dato che appare confermato dalle modeste vendite del reader Fnacbook, messo in vendita lo scorso dicembre e che secondo stime non ufficiali (Idboox) non ha superato le 12.000 unità.
Nell'abituale confusione sui dati del mercato digitale vale citare lo studio di IDATE (Institut de l'Audiovisuel et des Télécommunications en Europe) che individua nella differenza di prezzo tra cartaceo e digitale il principale ostacolo per la diffusione degli ebook in Francia. Nel 2011 gli ebook costavano mediamente solo il 20% in meno del cartaceo, e qusto non è certo un buon incentivo per i lettori. Secondo l'IDATE per incentivare il mercato il libro elettronico deve costare meno di un tascabile.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.