Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Innovazione

E-book: in Francia il mercato vale 250 milioni di euro

di Lorenza Biava notizia del 3 marzo 2015

Se ormai la quasi totalità degli editori d'Oltralpe ha implementato una strategia digitale, il mercato e-book si mantiene in Francia su valori abbastanza modesti, soprattutto se paragonato a quanto accade in mercati più maturi come gli Stati Uniti, dove il 25% del fatturato è realizzato dall’editoria digitale.
Una ricerca promossa dall’istituto Xerfi apre però nuovi scenari per il segmento: secondo le previsioni degli analisti, infatti, il mercato e-book arriverà a valere quest’anno 250 milioni di euro, raggiungendo quota 6,5% del mercato.
Diciamo che si tratta probabilmente di una stima ottimistica: nel 2013, secondo il Syndacat National de l’édition, il segmento valeva infatti 44 milioni di euro pari a circa l’1,1% del mercato, con GfK che stimava una crescita per il 2015 a 115 milioni di euro.
Al di là delle stime comunque, la Francia resta un Paese al quale guardare con attenzione nei prossimi mesi: l’Iva ridotta, contro il volere di Bruxelles, al 7% ha sicuramente creato dinamiche positive nell’utenza insieme all’entrata in vigore del nuovo contratto editoriale che obbliga l’editore a pubblicare simultaneamente le novità in formato cartaceo e digitale.
A ciò va aggiunto l’apporto formativo sui giovani lettori che, sul lungo termine, ci si aspetta dal piano per la scuola digitale approvato nel settembre 2014 e che entrerà in vigore nel 2016. D’altra parte, già oggi, il numero di francesi che dichiarano di avere letto un libro in formato digitale è pari a circa l’11% dei lettori con più di 15 anni, un valore in rapida crescita che è più che triplicato tra 2012 e 2013, mentre è in costate crescita l’acquisto di tablet (+ 21%; Fonte Gfk) e, in misura minore, di e-reader (+2%; Fonte Gfk).
La ricerca ha anche provato a formulare delle previsioni a medio termine per il mercato digitale ipotizzando tre diversi scenari: nel peggiore dei casi (le probabilità che si realizzi sono del 30%), l’e-book arriverà a valere nel 2017 269 milioni di euro (pari al 6,5% del mercato del libro); nel migliore, che però ha solo il 10% di probabilità di verificarsi, si arriverebbe a 527 milioni (12% del mercato). In mezzo c’è la prospettiva ritenuta dagli analisti più probabile: 382 milioni di euro a fine 2017 ovvero il 9% del mercato.

L'autore: Lorenza Biava

Volevo fare l'astronauta, poi il dottore, ma un giorno di settembre ho iniziato a scrivere e la passione è diventata professione. Dalla cronaca di una città di provincia agli ultimi trend del mercato editoriale internazionale ho scritto e interpretato ben più di 50 sfumature di inchiostro (e di pixel!). Sono nerd per vocazione, amante delle serie TV e dei super eroi.

Guarda tutti gli articoli scritti da Lorenza Biava

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.