Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Tempo di libri: presentate oggi le anticipazioni sul programma

di Antonio Lolli notizia del 7 dicembre 2016

Attenzione, controllare i dati.

In un’affollatissima Sala Rubino sono state annunciate oggi le prime anticipazioni sul programma di Tempo di libri, la nuova Fiera dell'editoria Italiana che si svolgerà a Milano dal 19 al 23 aprile 2017. I quattro curatori della kermesse – Chiara Valerio del programma generale, Pierdomenico Baccalario di quello destinato a bambini e ragazzi da 0 a 18 anni, Nina Klein del programma digitale e Giovanni Peresson di quello professionale hanno presentato le idee e gli scenari che stanno alla base degli eventi che animeranno la kermesse milanese.
Un numero sarà l'elemento centrale: ventisei. Ventisei lettere, ventisei parole chiave, ventisei tag (più una, @, che individuerà gli aspetti legati al mondo digital) che costituiranno la bussola degli incontri dei cinque giorni della fiera e che vedranno la partecipazione di ospiti sia italiani che internazionali. Dalla A di avventura (che racchiude tutto ciò che è legato al mondo della scienza e della fantascienza) alla Z in memoria di Zaha Hadid l'architetta e designer irachena scomparsa a marzo di quest'anno e che con il suo nome rappresenta in senso lato l’architettura, il design e la contemporaneità. Tempo di libri coinvolgerà tutta la filiera dell'editoria, grazie al programma profesisonale e ad appuntamenti spaciali come l'assemblea annuale dell'Associazione librai italiani.
Il programma è impreziosito anche da partnership inedite, come quella con il festival Lucca Comics & Games, il principale appuntamento italiano dedicato a fantasy, fumetti e videogiochi,che si svilupperà nel corso dei prossimi mesi e porterà in Fiera un grande e innovativo evento di talent scouting.
Originale sarà anche il rapporto con il calendario: Tempo di Libri non sarà una parentesi di cinque giorni, ma un processo che si svilupperà lungo l'intero arco dell'anno, con appuntamenti che non saranno localizzati soltanto alla città di Milano ma saranno distribuiti sul territorio nazionale. A cominciare da una primo evento: l'incontro a gennaio con Pinar Selek, sul libro Il mandarino meraviglioso della scrittrice e giornalista turca Asli Erdogan e sui problemi della libertà di stampa. Nell’alfabeto speciale di Tempo di Libri, la lettera D significa dissidenteGrande spazio verrà infatti dedicato a sottolineare come la libertà di stampa e la libertà di pubblicazione, in un mondo fatto da parole, vengono forse ancora prima dell’alfabeto.  
Tempo di libri darà una risposta concreta alle esigenze degli editori legate al tema dell’internazionalizzazione. Dal 19 al 21 aprile la fiera ospiterà infatti il MIRC – Milan International Rights Center: tremila metri quadrati destinati a far conoscere il meglio della produzione editoriale italiana ai rights manager di tutto il mondo.
L’alfabeto della fiera formerà anche parole e scenari divertenti, come l'area «A tavola»: uno spazio dedicato alle pubblicazioni enogastronomiche e al mondo della cucina. D’altronde, come ha affermato Chiara Valerio nel corso dell’incontro «l’editoria è davvero piena di alcol!».


L'autore: Antonio Lolli

Redattore scientifico iscritto all'ordine degli ingegneri della provincia di Modena. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’Università di Bologna, ho frequentato il master in editoria dell'Università Cattolica di Milano e ho lavorato diversi anni alla redazione del Giornale della libreria. Seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.