Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Più libri più liberi. Un percorso tra gli eventi culturali degli ultimi due giorni di fiera

di Redazione notizia del 7 dicembre 2021

Attenzione, controllare i dati.

La programmazione culturale della quarta giornata di appuntamenti (martedì 7 dicembre) si apre a Più libri più liberi con 150 anni di immigrazioni a Roma Capitale. Un progetto di ricerca e disseminazione a partire dalle biblioteche della città, alle 10.30 nell’Arena Biblioteca di Roma. Alle 14 in Auditorium verranno invece proclamati i vincitori dell’edizione 2021 del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, assegnato a libri di narrativa per bambini e ragazzi pubblicati in Italia, anche in traduzione. Il premio per il miglior libro d’esordio verrà consegnato a Annet Schaap, autrice di Lucilla.

Alle ore 16 nello Spazio Rai ci sarà la cerimonia di consegna di I libri che ci hanno liberato, moderata da Alessandra Sardoni con l’intervento di Gianrico Carofiglio, i libri che sono stati donati dagli ospiti della fiera saranno ritirati da Gemma Tuccillo, Capo Dipartimento del Ministero.

A seguire, alle ore 17, molti gli appuntamenti che animeranno il pomeriggio: a partire da Trovare le parole. Abbecedario per una comunicazione consapevole, presentazione del libro di Vera Gheno e Federico Faloppa (Sala Polaris), La Roma di Pasolini. A 100 anni dalla nascita del poeta (Sala Marte), mentre Ezio Mauro dialogherà con Wlodeck Golkorn in Il maestro Bulgakov e lo scrittore scomparso (Arena Robinson): gli scrittori saranno poi protagonisti anche dell’appuntamento delle ore 19 nello Spazio Rai Il futuro dell’Europa e il fronte dell’est.

Nel segno di Sciascia: la letteratura nel contrasto alle mafie è il titolo dell’incontro a cura di Giovanna Torre alle 18 in Sala Sirio, mentre in Arena Robinson Luca Valtorta dialoga con Gabriele Mainetti, regista di Freaks out, nell’incontro La rivoluzione è freak.

L’Arena The Photo/Book Cloud ospiterà alle 18 l’incontro con Giles Duley, autore della mostra No more war in ricordo di Gino Strada, mentre il momento musicale della giornata sarà alle 18.30 in Auditorium, con Ernesto Assante e Franco 126 in Canzoni tra vita e poesia.

L’ultimo giorno di fiera, mercoledì 8 dicembre, si apre alle 10.30 in Sala Sirio con un evento a cura di Tunué dedicato ai Quindici anni de L’Approdo: Christian Raimo dialogherà con l’autore Shaun Tan in collegamento. Alle 11 in Sala Lune Orecchio Acerbo festeggerà il suo compleanno con l’incontro Orecchio acerbo 2001-2021. Vent’anni passati bene.

È alle 12 in Auditorium il dialogo tra Roberto Saviano e Michela Murgia dal titolo Siamo ancora vivi, a partire dal fumetto illustrato da Asaf Hanuka che ripercorre la vita dello scrittore campano, dal 2006 sotto scorta. In contemporanea, allo Spazio Rai, Recinzioni Tv, la presentazione del libro di Jonny Palomba alla quale intervengono Luca Ravenna, Edoardo Ferrario ed Emanuela Fanelli.

In Sala Aldus alle 12.30 Vera Gheno si confronterà con Carolina Capria a partire dal suo libro Campo di battaglia. Le lotte dei corpi femminili, mentre alle 13.00, in Sala Vega, Marino Sinibaldi presenterà la sua rivista Sotto il vulcano. Mezz’ora più tardi, in Auditorium, Zerocalcare e Chiara Valerio faranno un Viaggio intorno a Zero.

Alle 14.00 il ciclo Bussole d’oro vedrà Djarah Kan in dialogo con con Ubah Crstina Ali Farah e Fumettibrutti in Sala Cometa. Alle 16.45 Iaia Forte e Flavia Gentili si confronteranno su Il mare non bagna Napoli di Anna Maria Ortese nell’evento – con brevi letture – a cura di Emons. La pandemia prevedibile è invece il titolo dell’incontro a cura di Adelphi nel quale David Quammen discuterà in collegamento con Marco Cattaneo, alle 18.00 in Sala Antares.

Alle 19.00 in Auditorium, lettura e regia di Luca Zingaretti per Mamma Carissima – Lettere inedite dall’archivio Camilleri: il ricordo del Maestro che tanto ha amato Più libri più liberi.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.