Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Fiere e saloni

Leggi tu che leggo anch'io

di Redazione notizia del 16 novembre 2011

Se è vero che la lettura nel nostro Paese continua a crescere, seppure molto lentamente, la pratica della lettura è molto cambiata negli ultimi anni. Cambia anche la modalità di lettura: l’occasionalità e la frammentarietà, la lettura su schermi e di “prodotti” che non sono più necessariamente pagine di libri. Una crescita lenta, con fattori nuovi (le tecnologie) che potranno influire positivamente sul processo e tagli alla cultura e alle biblioteche che rischiano di incrinare questo delicato equilibrio. Eppure casi regionali, anche del Centro o del Sud, mostrano come mix di eventi e sviluppo di infrastrutture possono offrire modelli virtuosi a cui ispirarsi per allargare mercato e numero di lettori. Il caso della Regione Sardegna e la consueta presentazione degli inediti dati Istat 2011 sulla lettura in Italia sono al centro dell'incontro professionale:

Più libri più liberi
Mercoledì 7 dicembre
Crescere senza risorse. La lettura a una svolta?
13.30-15.00 - Sala Smeraldo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.