Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Il Salone di Torino punta su ottobre. In primavera il «triangolo» con Roma e Bari

di Redazione notizia del 24 febbraio 2021

Attenzione, controllare i dati.

Il Salone del libro di Torino ci prova a ottobre: in uno scenario ancora molto complicato per l’editoria italiana ed europea a causa del Covid, gli organizzatori hanno scelto di fissare dal 14 al 18 ottobre la XXXII edizione, con la previsione di svolgerla in presenza fisica al Lingotto Fiere. Vita Supernova è, nel settecentesimo dantesco, il tema scelto.

La data è abbastanza in avanti nell’anno per sperare in una forte decrescita dei contagi che permetta lo svolgimento in tutta sicurezza, ma è allo stesso tempo molto vicina alla Buchmesse di Francoforte, che si tiene invece (sempre Covid permettendo) dal 20 al 24 ottobre, un altro appuntamento a cui gli editori guardano con grande attenzione e, ovviamente, un po’ di timore. Il direttore editoriale Nicola Lagioia, così, si è rivolto in primis agli editori nel lanciare la sua proposta: «Il Salone del libro è al loro fianco come sempre. Insieme daremo vita all'edizione della ripartenza, per incontrare i lettori dal vivo, in presenza, dopo tutto questo tempo».

L’altra grande novità annunciata è il «triangolo» che da Torino proietta gli altri due vertici a Roma e Bari. Dal 21 al 23 maggio infatti, in contemporanea a Portici di Carta, si terrà nella capitale il festival Libri Come - Festa del libro e della lettura della Fondazione Musica per Roma a cura di Marino Sinibaldi, Michele De Mieri, Rosa Polacco, e nel capoluogo pugliese Lungomare di Libri, promossa dal Comune di Bari e Regione Puglia in collaborazione con l'Associazione Presìdi del Libro.

«Il libro ha meritato il massimo sostegno dalle istituzioni nel corso della pandemia a cominciare dalla decisione di inserire le librerie tra le prime attività a riaprire anche nel periodo del lockdown più rigido. Per questo motivo saluto positivamente la nascita di un grande festival librario diffuso, che per la prima volta raccoglie, in un'ottica di sistema, diverse importanti iniziative, chiamate a collaborare per promuovere insieme la lettura» ha commentato il ministro della Cultura, Dario Franceschini.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.