Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Fiere e saloni

61ª Bologna Children’s Book Fair: la sostenibilità e i libri per bambini motori di cambiamento. Una nuova collaborazione con l’ONU

di BolognaFiere notizia del 18 marzo 2024

Un universo tecnologico in rapido sviluppo, relazioni tra Paesi sempre più globalizzate, sfide ambientali ancora più urgenti e forme di narrazione che si fanno sempre più variegate: le molte sfide del presente pongono Bologna Children’s Book Fair – principale appuntamento mondiale per l’editoria per l’infanzia – di fronte alla necessità di farsi promotrice attiva di dibattiti e confronti sul futuro dell’editoria.

Iniziative che anche quest’anno accoglieranno gli oltre 30.000 professionisti del settore editoriale e più di 1.450 espositori da tutto il mondo, attesi nei padiglioni di BolognaFiere dall’8 all’11 aprile. Insieme a BCBF, si svolgeranno BolognaBookPlus (BBPlus) – l’estensione dedicata all’editoria generalista realizzata in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori – e Bologna Licensing Trade Fair/Kids (BLTF/K), dedicata ai brand e al licensing dei contenuti per bambini e ragazzi.

Quello della sostenibilità si impone come uno dei temi centrali di questa 61ª edizione, in modo particolare attraverso una nuova, importante collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite. Una collaborazione che ha portato alla programmazione di due dibattiti internazionali e di una mostra di libri da diversi Paesi del mondo, per introdurre – attraverso libri e contenuti per bambini – le questioni globali al pubblico più giovane, ispirandolo a divenire parte attiva nella creazione di un futuro sostenibile.

Un calendario di eventi che tocca i temi – tra loro strettamente interconnessi – dell’ecologia, della rappresentazione del mare nei libri per l’infanzia e della tutela dei diritti umani.
L’evento al cuore della collaborazione con le Nazioni Unite sarà «Reading of The Universal Declaration of Human Rights» (Illustrators Café, 9 aprile, 16.00-16.40): una lettura collettiva della «Dichiarazione Universale dei Diritti Umani», il documento chiave delle Nazioni Unite che delinea i diritti e le libertà di ogni essere umano, a cui prenderanno parte editori, autori e illustratori da tutto il mondo, che leggeranno ciascuno nella propria lingua.

«Sea of Stories: The Science, History, and Cultural Importance of the Sea in Children’s Literature» (9 aprile, Authors Café, 11.30-12.20), una tavola rotonda per esplorare come i libri per bambini affrontano oggi il multiforme impatto dei mari in rapporto alla vita umana e alla società: dal mare come habitat naturale al problema delle microplastiche, passando per i temi geopolitici dei confini e delle migrazioni. I relatori – editori, scienziati, autori e rappresentanti di organizzazioni internazionali – esamineranno i numerosi libri per bambini pubblicati in tutto il mondo che evidenziano la profonda interconnessione tra la vita umana e la vita marina; titoli che contribuiscono a rendere l'indagine scientifica ed ecologica del mare viva per i giovani lettori, aiutandoli a esplorare il ruolo del mare nei fenomeni socio-politici che stanno plasmando la storia umana. 
L'evento è a sostegno dell'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 14: Life Below Water delle Nazioni Unite, in connessione con l'SDG Book Club, promosso dalle Nazioni Unite, l’International Publishers Association e BCBF.

«Reading for a Healthy Planet: Inspiring Children’s Books to Help Achieve a Sustainable Future» (8 aprile, Authors Café, 14.30-15.20) esaminerà invece i molteplici modi in cui i libri per ragazzi possono rappresentare uno strumento potente per sottoporre le questioni globali ai giovani lettori. I libri per bambini, infatti, possono trasmettere idee complesse sull'impatto delle nostre azioni sull'ambiente, ispirando i più giovani a iniziare a fare la differenza nelle loro comunità fin da piccoli. Questo incontro – organizzato da BCBF e ONU in collaborazione con l’International Publishers Association – sarà affiancato da una mostra omonima di libri internazionali per ragazzi, tra quelli candidati ai BolognaRagazzi Awards,che approfondiscono il tema dell’ecologia, visibile in fiera (Padiglione 30) e online su BCBF Galleries.

Nel 2024 la sostenibilità irrompe, come mai prima, nei libri per bambini candidati ai BolognaRagazzi Awards: sono tantissimi, e provenienti da ogni parte del mondo, i titoli che approcciano il tema mostrando per la prima volta un fondamentale cambio di prospettiva. Al centro delle storie contemporanee non si trova più, infatti, l’uomo che salva il pianeta, ma una nuova relazione paritaria tra uomo e natura, sulla spinta di un presente che lancia un allarme chiaro: i libri invitano a salvare il mondo insieme, in una dimensione collettiva nuova e che non ammette ulteriori procrastinazioni.

Da questa tematica prende ispirazione anche uno degli incontri centrali del programma di BCBF, il panel «Origins: Indigenous voices in children’s books» (10 aprile, Book Lovers Café, 10.00-11.30), una tavola rotonda che mette al centro la rappresentazione delle comunità indigene e della loro cultura nei libri per l’infanzia: in un mondo in cui il pensiero occidentale sta perdendo la sua egemonia di fronte alla profonda crisi della civiltà che stiamo vivendo, le cosmogonie originarie riacquistano forza e indicano la strada, imponendo di pensare a questioni fondamentali come la solidarietà, l'aiuto reciproco, il rispetto per la natura e la diversità culturale. L'incontro, ispirato dal libro Origen di Nat Cardozo, pubblicato da Zorro Rojo, è un omaggio di BCBF a queste comunità – ancora ai margini del mercato editoriale – e vedrà la partecipazione, tra gli altri, della stessa Nat Cardozo, di Eboni Waitere, direttrice della casa editrice Māori Huia Books e di Aviaq Johnston, autrice Inuit.

Al tema della sostenibilità si lega anche la categoria speciale dei BRAW 2024, ogni anno diversa e dedicata quest’anno al tema dei Mari. Vincitore della categoria è un libro italiano: Giù nel blu - Dalla superficie agli abissi: viaggio sottomarino sfogliabile, scritto da Gianumberto Accinelli e illustrato da Giulia Zaffaroni, edito da Nomos.
Il tema del mare è stato selezionato dalla fiera in omaggio al 39° Congresso internazionale di IBBY - International Board on Books for Young People che quest’anno si terrà in Italia, a Trieste, dal 30 agosto all’1 settembre 2024. Attorno al tema portante «Join the Revolution. Giving every child good books» si riuniranno nell’importante città di mare e confine oltre 600 partecipanti da tutti i continenti: una delegazione variegata del mondo del libro per ragazzi, tra scrittori, illustratori, traduttori, editori, bibliotecari, librai, educatori e promotori della lettura, studiosi, formatori, volontari, operatori sanitari e molti altri.
In preparazione al Congresso, IBBY Italia propone a BCBF (10 aprile, Illustrators Café, 13.30-14.20) una riflessione sul tema La letteratura come motore di cambiamento, per ragionare insieme, grazie alla presenza dell'illustratore Roberto Innocenti (primo italiano a ricevere nel 2008 il premio Hans Christian Andersen dopo Gianni Rodari nel 1970) del ruolo della letteratura, e in particolare di quella giovanile, per la costruzione della società e per avviare pratiche rivoluzionarie in campo educativo e comunitario.

In fiera, si guarda alla sostenibilità in tutti gli ambiti dei contenuti per ragazzi: dedicata ai progetti sostenibili è anche la nuova categoria permanente che da quest’anno si aggiunge ai Bologna Licensing Awards, i cui vincitori saranno svelati durante la fiera (8 aprile, Licensing Conference Room, ore 16.30): il premio Best Licensed Sustainable Project premierà le aziende e i brand che hanno creato beni di consumo e progetti sostenibili nel settore ragazzi.

L'autore: BolognaFiere

Bologna Children’s Book Fair (BCBF) è l’evento professionale di riferimento per gli operatori del settore editoriale per l’infanzia e l’appuntamento più importante a livello mondiale per lo scambio di diritti editoriali nel settore ragazzi, con importanti nuclei dedicati al licensing e ai contenuti digitali. Dal 2021, BCBF è affiancata da BolognaBookPlus (BBPlus), la nuova iniziativa rivolta all’editoria generale, organizzata in collaborazione con AIE-Associazione Italiana Editori, con una propria area espositiva, opportunità di networking e un ricco calendario di eventi.

Guarda tutti gli articoli scritti da BolognaFiere

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.