Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Editori

L’Italia unita a scuola, Laterza celebra il 150° con tre giornate di incontri nei licei

di L. Biava notizia del 14 marzo 2011

Il 17 marzo 1861 si è fatta l'Italia ma è a scuola che si sono fatti gli italiani. In occasione del 150°, dal 15 al 17 marzo prossimo, Laterza celebra il ruolo delle scuole nell'unificazione del paese con una serie di incontri e lezioni magistrali in dieci licei sparsi lungo tutta la penisola.
A Bari il Flacco, a Bologna il Galvani, a Firenze il Michelangiolo, a Genova il Cassini, a Milano il Carducci, a Napoli l’Umberto I, a Palermo il Cannizzaro, a Roma il Tasso, a Torino l’Avogadro, a Vicenza il Pigafetta: è qui che storici, filosofi ed economisti, sociologi e giuristi, scrittori e giornalisti saranno coinvolti in un confronto aperto con i cittadini, gli insegnanti e soprattutto gli studenti, veri protagonisti delle tre giornate.
Trasversali le tematiche che saranno oggetto dei convegni: martedì 15 marzo si parlerà di identità negli incontri di Bologna e Genova, di Europa in quello di Milano e di legalità in quello di Palermo; mercoledì 16 sarà la volta del rapporto tra potere e democrazia a Bari, dell’etica a Firenze e dei limiti e confini a Vicenza; nell’anniversario della proclamazione del Regno d’Italia, il 17 marzo sarà, infine, la volta degli incontri di Roma, centrato sul rapporto tra pluralismo e diritti, e di Torino, dedicato al tema del lavoro.
Moltissimi i nomi di spicco dell’intellighenzia italiana che prenderanno parte all’iniziativa, da Sergio Romano a Milano a Giuseppe Galasso a Napoli, da Gian Antonio Stella a Vicenza a Giuseppe Culicchia a Torino. Il programma dettagliato è disponibile sul sito dell’iniziativa.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.