Poche settimane fa, a maggio per la precisione, HarperCollins annunciava ufficialmente l’apertura di Book Studio 16, un canale YouTube riservato alla pubblicazione di contenuti video originali dedicati al pubblico dei suoi imprint per adulti. L’iniziativa seguiva le orme di una simile, sperimentata qualche anno prima per il target Young Adult, che aveva ottenuto un certo successo. Parliamo del sito web Epic Reads – sempre di HarperCollins –, che aveva arricchito la sua attività con l’apertura di un omonimo canale YouTube popolato da brevi contenuti in stile BuzzFeed, ad alto potenziale di viralizzazione. Focalizzato sul catalogo per i giovani adulti, il canale YouTube Epic Reads conta attualmente oltre 96 mila iscritti, da più di due anni viene aggiornato con una frequenza quasi giornaliera e ospitata diverse centinaia di video.

Pochi giorni fa, però, HarperCollins ha voluto ribadire il suo interesse nei confronti del video come strumento di comunicazione e di dialogo con i propri lettori, annunciando la partenza di una programma settimanale di contenuti originali diffusi attraverso Live (il servizio di video streaming in tempo reale di Facebook) sulla pagina Book Studio 16. Saranno coinvolti soprattutto gli autori di punta della casa editrice in questo nuovo progetto, consentendo loro la libertà di «trasmettere» dagli studi di HarperCollins, dal proprio salotto o dal proprio smartphone, facendo partecipare i lettori (almeno virtualmente) a presentazioni e incontri che vedono protagonisti i loro scrittori preferiti.
La flessibilità totale dell’iniziativa – che mira a stabilire una relazione più diretta e immediata tra l’autore e il suo pubblico, facendo della casa editrice una piattaforma che agevola questo contatto – è arginata solo da un canovaccio tematico su base settimanale che, ad agni giorno dal lunedì al venerdì, attribuisce un macro argomento, declinato in maniera differente e con ospiti diversi di settimana in settimana.

Il lunedì, per il momento, è il giorno del self-help, dal fitness ai «motivazionali», passando per la spiritualità e gli stili di vita alternativi. Il martedì il focus è su cibo e cucina, mentre il mercoledì è la volta dei workshop di scrittura. Non fiction al giovedì, dalla storia alla psicologia, dal business alla sociologia; per poi arrivare al venerdì, la giornata durante la quale ai lettori è consentito «spiare» in casa editrice, ascoltando i racconti di editor e book designer, donne e uomini del marketing, talent scout, dirigenti e amministrativi.

L'autore: Alessandra Rotondo

Dal 2010 mi occupo della creazione di contenuti digitali, dal 2015 lo faccio in AIE dove oggi coordino il Giornale della libreria, testata web e periodico in carta. Laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, ho conseguito il master in Editoria di Unimi, AIE e Fondazione Mondadori. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: editoria, libri, podcast, narrazioni su più piattaforme e cultura digitale. La mia cosa preferita è il mare.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo