Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

#GenerazioneParità: Pearson Italia presenta una ricerca per approfondire la parità di genere nelle scuole

di Redazione notizia del 17 febbraio 2022

Attenzione, controllare i dati.

L’80,43% dei docenti italiani ritiene la parità di genere un tema di assoluta importanza e il 57,61% di loro lo affronta inserendolo direttamente nel programma scolastico. Lo dice un’indagine di Pearson Italia basata su un campione di oltre 3.500 insegnanti dal titolo #GenerazioneParità.

La ricerca, effettuata con l’obiettivo di fornire un quadro dettagliato di come questo tema sia percepito dai docenti delle scuole primarie e secondarie in relazione alle abilità, ai comportamenti e agli orientamenti di studentesse e studenti, fa luce anche sulle modalità con cui gli studenti si informano sulla parità di genere: scuola (71,47%), social network (65,24%) e famiglia (44,94%) sono, secondo le risposte dei professori, i «luoghi» prediletti dai giovani per costruirsi una propria opinione e acquisire consapevolezza.

Interessante anche il rapporto tra studenti e linguaggio: la maggioranza dei docenti (56,02%) pensa che i giovani utilizzino un linguaggio appropriato rispetto al concetto di parità di genere, anche se rimane una percentuale importante (43,98%) secondo la quale gli alunni non sanno ancora come esprimersi al riguardo. 

#GenerazioneParità è anche il nome di un progetto più ampio – dedicato a un tema non del tutto nuovo al mondo dell’editoria – realizzato dalla casa editrice che comprende, oltre all’indagine, un libro, #GenerazioneParità: educare alla parità e alle differenze di genere, e un convegno online, Libere (di essere): per bambine, ragazze e donne protagoniste di domani.

Il libro, arricchito da interviste a esperti di diversi ambiti e discipline che raccontano le diverse sfaccettature di un discorso così complessoè pensato per offrire a tutti gli insegnanti spunti, riflessioni, contenuti e percorsi didattici ed educativi da svolgere in classe con studentesse e studenti. 

Il convegno, invece, è gratuito e si terrà giovedì 17 febbraio, dalle ore 16 alle ore 18:30: un momento di riflessione dedicato ai docenti di tutti gli ordini di scuole che prevede la partecipazione di ospiti come la sociologa Barbara Poggiol’economista Marina Della Giustala sociolinguista Vera Gheno e la fisica Simona Cerrato.

Il programma completo è disponibile a questo linka cui è anche possibile iscriversi.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.