Il tuo browser non supporta JavaScript!
Lettura

Ivrea è la Capitale italiana del libro per il 2022

di Redazione notizia del 16 febbraio 2022

Attenzione, controllare i dati.

È Ivrea la Capitale Italiana del libro 2022. Lo ha comunicato oggi, mercoledì 16 febbraio, il ministro della cultura Dario Franceschini, in diretta streaming sul sito e sul canale Youtube del Ministero. 

Ivrea è stata scelta dalla giuria presieduta da Marino Sinibaldi, presidente del Centro per il libro e la lettura, e composta da Gerardo Casale, Stefano Eco, Cristina Loglio e Valentina Sonzini. Sette le altre città finaliste: Aliano, Barletta, Costa di Rovigo, Nola, Pistoia, Pescara e Pordenone.

«Tra le altre proposte, tutte di notevole qualità e meritevoli di attenzione, la candidatura di Ivrea si distingue per la capacità di mettere in rete le molteplici energie del territorio, di aprirsi alla dimensione internazionale, di proporsi come luogo dove si immagina il futuro del libro e della lettura» spiega la giuria.  «L'attenzione alle nuove dimensioni digitali dell'esperienza culturale rappresenta un ulteriore elemento di forza che sarà messo a disposizione non solo della comunità locale. Infine l'attenzione all'attività di comunicazione potrà rendere il titolo di città Capitale del libro sempre più significativo, contribuendo a indicare nelle cultura, e in particolare nelle cultura del libro e della lettura, un elemento di coesione e di condivisione per le nostre comunità alle prese con le ferite della pandemia». 

«Le nostre congratulazioni alla città di Ivrea, a cui offriamo già da subito la nostra collaborazione» aggiunge, inoltre, Ricardo Franco Levi, presidente di AIE. «La lettura e la cultura uniscono il Paese e questa sarà una grande occasione per il capoluogo di provincia piemontese di farsi conoscere e apprezzare ancor di più da tutti gli italiani».

Il progetto per il titolo di Capitale italiana del libro per il 2022 sarà finanziato con mezzo milione di euro dalla Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore, erogati tramite il Centro per il libro e la lettura

Il titolo di Capitale italiana del libro è stato istituito dalla legge n. 15 del 13 febbraio 2020 e fino a oggi ha premiato le città di Chiari (2020) e di Vibo Valentia (2021).


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.