Il tuo browser non supporta JavaScript!
Lettura

Bambini e ragazzi a casa: così il web si mobilita per offrire risorse e attività

di Mamamò notizia del 27 marzo 2020

Attenzione, controllare i dati.

Da quando l’emergenza coronavirus ha avuto inizio in Italia, in rete si sono moltiplicate le iniziative rivolte ai bambini e ragazzi. Consapevoli dei nuovi ritmi quotidiani delle famiglie italiane e dell’isolamento forzato cui sono costrette, in molti si sono mobilitati per produrre contenuti ad hoc finalizzati a intrattenere i bambini e supportare la didattica online, mentre altri hanno dato libero accesso a risorse multimediali normalmente a pagamento.

Le iniziative più interessanti sono quelle che nascono sull’onda della situazione, dando vita a sperimentazioni innovative o non messe in pratica in altri tempi, quando le relazioni dirette fra le persone consentivano il contatto dal vivo tra autori e/o mediatori culturali e la loro utenza. È il caso del sito Lezioni sul sofà, nato da un’idea di Matteo Corradini e Andrea Valente, che per scacciare la noia dalle giornate dei bambini chiusi in casa a causa di «un virus che si chiama Corona» fanno lezione «sulle cose più diverse, su quelle che ci piacciono, su quelle che vi piacciono, su quelle che non conoscevate, e su quelle che amate. Sono lezioni a casa, sono lezioni sul sofà». Si spazia dall’Odissea spiegata attraverso una serie di audio dalla scrittrice Annalisa Strada alle fake news raccontate in video dal giornalista e divulgatore scientifico Andrea Vico, senza tralasciare la lettura di albi illustrati e storie per bambini.


Lezioni sul sofà


Ancor più contestuale all’emergenza è la presenza dello scrittore Davide Morosinotto su Wattpad, la grande piattaforma globale di crowdreading e crowdwriting, che sta pubblicando giorno per giorno il romanzo per ragazzi La più grande. «Marzo doveva essere un mese titanico di viaggi e impegni. Si è trasformato all'improvviso in un tempo silenzioso e vuoto [...] mi sono detto che bisogna guardare il lato positivo e questa forse era l'occasione perfetta per scrivere un nuovo romanzo di avventura». E così da due settimane la storia della giovane Shi Yu quotidianamente prosegue inesorabile verso un destino da grande piratessa.

Emerge dunque in rete una diffusa volontà di trasformare questo periodo di pausa forzata in un momento per sperimentare nuove strade e mettere al varo progetti che magari erano in cantiere ma per cui mancava il tempo. È il caso delle videoletture animate di libri e albi illustrati per i bambini che tante realtà stanno pubblicando online su Facebook. Lo fa con assiduità La libreria dei Ragazzi di Milano, coinvolgendo scrittori e librai, e anche la nuova pagina Storie per chi le vuole, aperta dai bibliotecari di Bergamo per regalare divertenti letture di classici illustrati. Insomma, se i bambini non possono andare in libreria e in biblioteca, i libri vanno nelle case dei bambini. Da qualche giorno, inoltre, gli audiolibri di Audible sono accessibili a tutti gratuitamente.


Guida galattica al Coronavirus per bambini e bambine curiose


Circolano in rete anche diverse iniziative che vogliono parlare ai più piccoli della situazione attuale, ricorrendo però a proposte, parole e immagini adeguate. La Guida galattica al Coronavirus per bambini e bambine curiose nasce dallo sforzo congiunto di Children's Museum Verona, MUBA, Explora e La città dei bambini e dei ragazzi di Roma per spiegare come questo «microbo venuto da lontano» stia cambiando le abitudini di tutti, ponendo l’accento sulla prevenzione. Le immagini sono illustrazioni originali coloratissime, accompagnate da testi scientificamente accurati ma di semplice lettura. Viceversa, il Centro Formazione Supereroi (un gruppo di scrittori, editor e professionisti del mondo dell’editoria che organizzano laboratori di scrittura gratuiti presso le scuole) vuole che siano i bambini e i ragazzi a prendere la parola, per raccontare questi giorni, registrarli e lasciare delle tracce per chi in futuro studierà nei manuali questo strano passaggio della nostra storia. Ne nascerà un Diario collettivo, che verrà stampato e poi consegnato, letto e festeggiato quando tutto sarà finito.

Molti sviluppatori di app e videogiochi, per tamponare i tempi vuoti nelle giornate dei bambini stanno invece offrendo gratuitamente l’abbonamento o il download di alcuni dei titoli in catalogo. Fino al 20 di aprile, per esempio, il Gruppo editoriale Mauri Spagnol ha reso libero il download sullo store Apple di 3 libri digitali interattivi destinati a bambine e bambini autistici o con disturbi dell’apprendimento o difficoltà di comunicazione: Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza dello scrittore Sepúlveda, Brucoverde e Stella stellina la notte si avvicina… di Giovanna Mantegazza.


Tinybop


Marshmallow Games
propone le sue Smart Tales - Storie per bambini interattive e animate che insegnano le materie STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) ai bambini dai 3 anni in su, StoryToys regala per un periodo limitato Il mio Bruco Golosone con realtà aumentata, mentre la piattaforma per la didattica online Redooc, grazie al sostegno di GlobalThinkingFoundation, ha dato prima alle scuole lombarde poi a quelle di tutta italia libero accesso alle sue lezioni ed esercizi online. Un’altra piattaforma di contenuti educativi, l’americana Tinybop, ha dato libero accesso alla versione desktop delle sue app, fruibili anche in lingua italiana, per scoprire il corpo umano, i principi della fisica e la biologia degli animali.

Invece, il Mibact con Fumetti nei musei, che vuole raccontare i musei italiani tramite la matita di alcuni celebri fumettisti, aderisce all’iniziativa #ioleggoacasa e mette a disposizione un fumetto al giorno sulla pagina Issuu di Coconino Press.

Non si contano poi gli archivi di contenuti storici che stanno aprendo al pubblico le loro risorse multimediali, come gli Archivi Luce, la Cineteca di Milano e l’UNESCO, che ha messo a disposizione la sua biblioteca digitale, ricca di manoscritti, lettere, libri rari, film, registrazioni sonore, illustrazioni e immagini.
Infine, per intrattenere i bambini in casa con attività manuali e creative, non mancano certo le idee e risorse in rete, come quelle proposte per l’emergenza nel portale Explora Edu della Città dei bambini di Roma.

Quest’articolo fa parte di una rubrica nata dalla collaborazione tra il Giornale della libreria e il portale online Mamamò, a cura delle sue fondatrici: Roberta Franceschetti ed Elisa Salamini. I temi affrontati sono quelli del digitale per bambini e ragazzi, tra contenuti e contenitori narrativi, nuove tendenze e aspetti d’interesse e di convergenza con il settore editoriale.

L'autore: Mamamò

Mamamò è un portale online che dal 2012 si occupa di educazione digitale e formazione nel campo della media education. Ha curato i programmi dei DigiLab rivolti a bambini e ragazzi presso il BookStockVillage del Salone del Libro di Torino. Le due fondatrici, Roberta Franceschetti ed Elisa Salamini, sono giornaliste con anni di esperienza nel settore dell’editoria, della comunicazione online e dei contenuti digitali per ragazzi. Il loro lavoro indaga il connubio ragazzi e tecnologia, per esplorare in particolare lo sviluppo di nuovi format in chiave narrativa, dalle app ai videogiochi, dalle serie tv ai canali YouTube. Sono co-autrici della nuova serie animata MeteoHeroes, che spiega il cambiamento climatico ai più piccoli. Sono autrici del libro Youtuber - Manuale per aspiranti creators di prossima pubblicazione con Editoriale Scienza. Dal 2017 Roberta Franceschetti è membro della giuria del BolognaRagazzi Digital Award della Bologna Children’s Bookfair.

Guarda tutti gli articoli scritti da Mamamò

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.