Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Innovazione

Beck lancia un cd che in realtà è uno spartito... anche questo è un libro?

di E. Molinari notizia del 17 gennaio 2013

«Una pubblicazione a stampa non periodica di almeno 49 pagine, copertine escluse, pubblicata in un determinato paese e resa disponibile al pubblico». Questa la definizione di
libro formulata dall’Unesco nel 1950
. Ma oggi questa definizione è ancora applicabile? O, forse, oggi è più sensato parlare di narrazioni, storie, contenuti?
La domanda resta aperta, soprattutto quando si incontrano prodotti come Song reader, l’ultimo album del musicista e cantante statunitense Beck: si tratta infatti di uno spartito. Uscito lo scorso 7 dicembre, è una raccolta di venti canzoni inedite distribuite dal cantautore solo sulla carta: non un cd, non un vinile, non gli Mp3, non un’App bensì un libro che, come tale, è stato pubblicato non da una label discografica ma da una casa editrice, la McSweeney’s dello scrittore americano Dave Eggers.
Dopo il primo antipasto, Do We? We Do, il cantautore ha distribuito quello che in altre circostanze sarebbe stato il secondo singolo dell’album, mentre, in questo caso, è lo spartito di una nuova canzone: Old Shanghai. È stato poi attivato un sito www.songreader.net, dove poter ascoltare le versioni delle canzoni suonate e caricate on line dagli utenti su Youtube. Non esiste un originale o, se esiste, non si può ascoltare, solo leggere. È lo stesso cantautore a solleticare i lettori/ascoltatori: «le canzoni appaiono sullo spartito con le notazioni per pianoforte e gli accordi di chitarra – in certi casi anche con parti per fiati e accordi per ukulele – ma vi invito a personalizzare o persino ignorare questi arrangiamenti».
Trovata di marketing? Nuova frontiera dei social network? Ennesimo esperimento di condivisione universale di contenuti? In un’intervista apparsa sul «New Yorker», Beck racconta che l’ispirazione per la sua ultima fatica sia legata a Sweet Leilani, canzone di Bing Crosby del 1937, capace di vendere 54 milioni di copie dei suoi spartiti.
Per ascoltarle, insomma, non resta che provare a suonarle o convincere un amico a farlo per voi. Anche questa è musica? O, forse, anche questo è un libro.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.