Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Biblioteche

Parte dal Regno Unito una campagna internazionale a favore delle biblioteche

di G.Pepi notizia del 18 novembre 2014

Le biblioteche sono un’istituzione incredibilmente importante per la diffusione della cultura del libro sul territorio, eppure, in Italia (dove il prossimo maggio a Milano l'Associazione italiana biblioteche organizza il BiblioPride) come all’estero, sempre più spesso la scure dei tagli finisce per abbattersi proprio sui fondi ad esse destinati, tanto che in alcuni casi ad essere messa in discussione è la loro stessa sopravvivenza.
Capita da noi, si diceva, e capita anche nel civilissimo Regno Unito, dove nelle scorse settimane la municipalità di Liverpool ha annunciato la chiusura di 11 delle 18 biblioteche di pubblica lettura della città. La reazione non si è fatta attendere e gli uffici comunali sono stati letteralmente sepolti dalle lettere dei cittadini e di oltre 500 personalità di spicco della città portuale che chiedevano a gran voce di ripristinarne i fondi, tanto che venerdì le temute chiusure sono state revocate. Ma per ogni biblioteca salvata purtroppo ce ne sono molte altre che rischiano di non superare indenni la crisi ed è proprio prendendo spunto da questa vicenda che la Scotland Book Week che inizia la prossima settimana, ha preso a cuore la causa lanciando una campagna per chiedere a tutti gli amanti dei libri di scrivere una lettera alla loro biblioteca del cuore, quella del quartiere ma anche quella dove hanno passato le ore a studiare o dove portano nei fine settimana i loro figli, che sarà poi pubblicata sul «Guardian» che ha sposato entusiasticamente l’iniziativa.
La campagna è aperta a tutti i lettori, indipendentemente dal Paese in cui si trovano, quindi perché non farla propria? Per farsi ispirare poi basta dare un’occhiata a ciò che, proprio sulle biblioteche, hanno saputo scrivere i grandi che prima di noi le hanno amate. Ecco le citazioni che a noi piacciono di più e il perché.

Neil Gaiman
Una città non è una città senza una biblioteca. Magari pretende di chiamarsi città lo stesso, ma se non ha una biblioteca sa bene di non poter ingannare nessuno
Ci piace perché: anzitutto per dimostrare che in biblioteca ci vanno anche gli scrittori universalmente ritenuti fantastici e non solo i parrucconi eruditi. Le biblioteche sono di tutti e soprattutto per tutti!

Stephen King
Quando tutto il resto fallisce, lascia perdere e vai in biblioteca
Ci piace perché: non c'è niente da fare, in biblioteca c'è sempre il libro giusto per te...basta trovarlo!

Frank Zappa
Se volete diventare pigri e stupidi andate al college o all'università. Ma se volete farvi un'educazione andate in biblioteca
Ci piace perché: le biblioteche sono democratiche, basta una tessera. Davanti ad un libro siamo tutti uguali e poi se lo dice Zappa...

Marguerite Yourcenar
Fondare biblioteche è un po' come costruire granai pubblici: ammassare riserve contro l'inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire
Ci piace perché: se il libro è il cibo dell'anima allora le biblioteche sono le dispense (avremmo detto più prosaicamente noi) dello spirito....gnam!

Jorge Luis Borges
Mi sono sempre immaginato il paradiso come una specie di biblioteca
Ci piace perché: ce lo immaginiamo così anche noi (ma senza orari di chiusura!)

Anatol France
Mai imprestar libri, non uno fa ritorno; i soli che ho in biblioteca sono quelli che altri mi hanno imprestato
Ci piace perché: Ehm...a chi non è mai successo?

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.