Il tuo browser non supporta JavaScript!
Lettura

Usa, crescono i tentativi di censura e Scribd rende l'accesso alla sua biblioteca gratuito per un mese

di Andrea Buzzi notizia del 14 febbraio 2022

Attenzione, controllare i dati.

Crescono ancora negli Usa i tentativi di censura nell'editoria rivolta ai più giovani. Sono più di 800 i titoli di cui genitori e associazioni hanno chiesto il ritiro, in particolare dalle biblioteche scolastiche. 

In risposta agli ultimi avvenimenti Scribd, una tra le piattaforme più popolari al mondo per la lettura online, ha lanciato un'offerta commerciale provocatoria: l’accesso a tutta la sua biblioteca sarà gratuito e illimitato per 30 giorni a chi si iscrive entro il 28 febbraio. 

Nei mesi scorsi Matt Krause, membro della Camera dei rappresentanti del Texas, ha compilato un elenco di 850 titoli che «potrebbero far provare disagio, senso di colpa, angoscia o qualsiasi altra forma di fastidio psicologico agli studenti a causa della loro razza o sesso», molti dei quali relativi a questioni razziali e LGBTQ. Un senatore dello stato dell'Oklahoma, invece, ha presentato un disegno di legge per far sì che i libri che affrontano temi come, tra gli altri, la «perversione sessuale» vengano ritirati dalle biblioteche scolastiche.

E ancora, con voto unanime, i membri del board scolastico di Mcminn, nel Tennessee, hanno deciso di impedire agli allievi della terza media di leggere Maus di Art Spiegelman, il fumetto sull'Olocausto vincitore del Premio Pulitzer nel 1992, eliminandolo dal programma di studi. I funzionari hanno affermato di non essere contrari all'insegnamento del genocidio ma che le parolacce, la nudità, la violenza e la rappresentazione del suicidio nel libro lo rendevano «troppo orientato agli adulti per essere utilizzato nelle nostre scuole».

In altri casi, i genitori hanno chiesto che libri come Becoming, la biografia di Michelle Obama, venissero ritirati dalle scuole perché «indelicati» nei confornti di bambine e ragazze bianche.

Scribd, insieme con il suo CEO e co-fondatore Trip Adler, si oppone all’allarmante aumento di titoli «bannati», in particolare nelle scuole e nelle biblioteche pubbliche: «Le opere di diversi autori di Scribd Original – Kiese Laymon, Carmen Maria Machado e Margaret Atwood – sono state incluse nei recenti divieti» scrive Adler in un post pubblicato sul blog del sito. «Nel tentativo di consentire l'accesso a tutti i libri, senza distinzioni, renderemo la biblioteca di Scribd gratuita per 30 giorni».

Inoltre il team editoriale della piattaforma ha curato e pubblicato, in collaborazione con l’American Library Association, un elenco di libri spesso soggetti a divieti e censure, e una che raggruppa quei titoli che sono stati invece recentemente aggiunti alla lista dei bannati.

Tra i libri presenti oggi in queste liste si trovano The Kite Runner di Khaled Hosseini (Il cacciatore di aquiloni, Piemme), Salvage the Bones di Jesmyn Ward (Salvare le ossa, NN editore), The Hate U Give di Angie Thomas (The Hate U Give. Il coraggio della verità, Giunti Editore), Monday's Not Coming di Tiffany D. Jackson e The Handmaid's Tale di Margaret Atwood (Il racconto dell'ancella, Ponte alle Grazie).

Scribd è una piattaforma per la lettura online fondata a San Francisco nel 2007. Nel 2018 ha introdotto la formula unlimited e nel 2019 il marchio editoriale Sbribd Original.

L'autore: Andrea Buzzi

Laurea in Scienze e Tecniche della Comunicazione e master in Digital Publishing e Influencing Marketing organizzato da Università Bocconi e Condé Nast. Mi occupo principalmente di comunicazione scritta. Libri e social media il mio mix preferito.

Guarda tutti gli articoli scritti da Andrea Buzzi

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.