Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Mercato

Qidian, il concorrente cinese di Wattpad

di Camilla Pelizzoli notizia del 31 maggio 2017

Un concorrente cinese per Wattpad? Sembrerebbe proprio un’ipotesi sempre più concreta. China Reading Ltd., una delle principali piattaforme di pubblicazione di storie online in Cina (conta oltre 600 milioni di utenti secondo i dati rilasciati), ha da poco lanciato Qidian International, un sito – con app – in inglese con cui conta di inserirsi nel mercato internazionale e sfruttare la popolarità dei propri contenuti.

«Il lancio di Qidian International renderà disponibili globalmente un’ampia selezione di opere letterarie cinesi, di alta qualità e disponibili online. Ad oggi, China Reading ha venduto i diritti di più di cento opere letterarie agli editori per la pubblicazione fisica e digitale in Giappone, Corea del Sud, Tailandia, Vietnam, Stati Uniti, Gran Britannia, Francia e Russia» viene riferito dal comunicato stampa con cui viene presentata l’iniziativa. «L’espansione di Qidian International fornirà a China Reading e ai suoi autori una piattaforma per raggiungere i lettori in tutto il mondo e il potenziale per diventare una delle maggiori piattaforme globali per la lettura online».

La particolarità del sito rispetto ad altre piattaforme dello stesso tipo sta sicuramente in un «catalogo» ampissimo, e nel fatto che una parte importante di questi testi siano appartenenti ai generi Xianxia (仙侠) e Xuanhuan (玄幻), storie legate al folklore e alla mitologia cinese, serializzate spesso in centinaia di episodi. Queste storie sono di grande richiamo non solo per i lettori sinofoni, ma anche per molti lettori all’estero, che prima dell’apertura di Qidian si affidavano a siti di traduzioni fanmade in inglese (un po’ come accade per i manga giapponesi con le scansioni delle riviste e dei tankōbon).

Ora, con Qidian, China Reading conta di raggiungere direttamente i propri lettori: tra gli obiettivi futuri, infatti, ci sono anche edizioni in thai, giapponese, coreano e vietnamita, in collaborazione con piattaforme locali, e sul lungo termine si pensa anche ad altre lingue occidentali per espandere il proprio seguito nel Nord America e in Europa. Per farlo il sito si affida a traduttori indipendenti, che talvolta lavorano in gruppo per stare al passo con i molti capitoli che vengono pubblicati quotidianamente all’interno delle serie. Nei comunicati della piattaforma è stato annunciato che la volontà è quella di avere almeno un centinaio di opere tradotte per la fine dell’anno.

Il CEO di China Reading, Wu Wenhui, ha affermato che «la preparazione continua e meticolosa di China Reading ha consentito questo lancio, che porterà la letteratura online cinese a un pubblico globale, rafforzerà una crescita di interesse, e aiuterà a condividere elementi della cultura cinese tradizionale e moderna con il mondo». E per farlo sta già cominciando a pensare anche allo sfruttamento dei contenuti per la produzione di materiali per i media tradizionali – un po’ come sta facendo proprio Wattpad – come film d’animazione, serie tv e libri. Per alcune delle storie più di successo, ad esempio, esiste già una versione anime.

Stiamo per assistere a un ingresso della narrativa cinese nel mainstream? Potrebbe essere. D’altronde, la produzione cinese, anche senza contare i testi scritti per le piattaforme online, ha superato anche quella degli Stati Uniti. Forse basterebbe il bestseller giusto per aprire le porte di un territorio editoriale ancora poco esplorato.

L'autore: Camilla Pelizzoli

Laureata in Lettere moderne (con indirizzo critico-editoriale), ho frequentato il Master in editoria. Mi interessa la «vita segreta» che precede la pubblicazione di un libro – di carta o digitale – e mi incuriosiscono le nuove forme di narrazione, le dinamiche delle nicchie editoriali e il mondo dei blog (in particolare quelli letterari).

Guarda tutti gli articoli scritti da Camilla Pelizzoli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.