Il tuo browser non supporta JavaScript!
Librerie

Books from the wilderness. Deserto e libri a via Savona

di Alessandra Rotondo notizia del 24 gennaio 2018

Attenzione, controllare i dati.

Sul ruolo che va assumendo la libreria al tempo dei cambiamenti del nostro settore ci si interroga spesso. Anche perché mutevoli e vari sono gli elementi che hanno un impatto sui punti vendita: dalla rivoluzione digitale a quella dei consumi, dalle modalità ai supporti di lettura, dall’identità del lettore al modo in cui approccia gli spazi (fisici o virtuali) dell’acquisto.

Se in questi anni si è parlato molto di crisi della libreria e di pratiche virtuose da adottare per difenderla (soprattutto in riferimento a quelle indipendenti), meno esplorato è rimasto il versante della libreria come luogo esperienziale. Dove configurazione estetica, architettonica, spaziale assumono un ruolo di primissimo piano e guidano l’avventore in un percorso non specificamente orientato all’acquisto.

La libreria Corraini 121+ di Milano ha messo in atto un restyling temporaneo molto particolare che ne ribalta la condizione e il ruolo. Da contenitore di libri a contenuto, da scenario a parte attiva della storia, oggetto di una visione che, dalle pagine dei libri, si trasferisce allo spazio che li ospita legando entrambi in una narrazione totalizzante e condivisa.

A curare l’allestimento è Parasite 2.0 con Books from the wilderness, la prima di una serie di librerie d’autore progettata per Corraini. Geometrie morbide e mutevoli che ricordano la sabbia e le dune, il deserto – create con spugne e gomme erose dal tempo a rappresentare le rovine della modernità – svelano una selezione di testi scelti dai tre giovani architetti del collettivo: Stefano Colombo, Eugenio Cosentino e Luca Marullo. I visitatori che da ieri 23 gennaio al 2 febbraio si recheranno alla 121+ non troveranno una libreria tradizionale, ma entreranno in un’opera d’arte di cui libri (in vendita) sono parte.

«Siamo ormai abituati ad autori che progettano un libro come un'opera – spiega Pietro Corraini, Corraini Edizioni – curandone ogni aspetto, dalla scelta della carta al carattere tipografico, sapendo che questi fanno parte del contenuto stesso. Un autore non pago di progettare tutto il libro inizierà a progettare ciò che gli sta attorno. In questa occasione un autore (tre in realtà) disegna non un libro, ma tutta una libreria. Così non è più solo il libro a essere un racconto, ma è la libreria stessa. Lo stesso libro comprato in due librerie diverse non è lo stesso libro, perché il nostro rapporto con quel libro sarà diverso. La storia che ci lega a quell’oggetto si lega anche al suo contenuto. Come una spugna assorbe tutto ciò che incontra e ne conserva memoria. Un libro incontrato a Books from the wilderness non sarà uguale allo stesso libro incontrato in un altro posto».

Quello del deserto è un tema che ricorre nei progetti di Parasite 2.0. «Un luogo di rinascita e purificazione. Un habitat dove i lasciti della modernità diventano elementi liberi, privi dei loro rapporti reciproci, con i quali si possono immaginare nuove formulazioni e realtà. Un luogo in cui ciò che ovunque possiede coerenza formale diventa rovina, perde la sua storia, si decompone per riacquistarne una nuova».

Sessanta i titoli ospitati tra le dune ricreate dal collettivo, tutti selezionati da loro come parte integrante del progetto e della narrazione. Ampia la forbice tematica: dalla teologia biblica del deserto al cyberpunk, dalle società ideali al paese delle meraviglie, dal romanzo ecologico al design fino a Ken il guerriero.

L'autore: Alessandra Rotondo

Laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, ho conseguito il master in Editoria di Unimi, Aie e Fondazione Mondadori. Da diversi anni mi occupo di contenuti, dal 2015 al Giornale della libreria. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: i social media e la cultura digitale, il branded content, l'e-commerce, i libri non necessariamente di carta e l’innovazione in quasi tutti i suoi aspetti. Fuori e dentro Internet.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.