Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Fiere e saloni

Destinazione Francoforte 2024: gli appuntamenti a Più libri più liberi

di Redazione notizia del 29 novembre 2023

Nel 2024 l’Italia sarà Ospite d’onore alla Fiera del libro di Francoforte. «Nei duemila metri quadrati del nostro Padiglione, l’Italia si rappresenterà con i luoghi e le piazze cui sta lavorando Stefano Boeri – raccontava il commissario straordinario Mauro Mazza sul Giornale della Libreria di ottobre – una declinazione suggestiva di quelle Radici nel futuro che sono il titolo e il marchio con cui presenteremo la nostra cultura alla fiera più importante del mondo».

Più libri più liberi è un significativo passo di avvicinamento a questo appuntamento, e particolarmente forte sarà quest’anno in fiera l’orientamento all’internazionalizzazione, tanto come tema quanto come obiettivo programmatico per la nostra editoria.

Collegato al Rights Centre – che al Livello N4 e N5 della Nuvola ospiterà nei primi due giorni di fiera gli incontri con più di 50 operatori stranieri, provenienti da Paesi europei ed extraeuropei – è il Fellowship Program. Con il sostegno di ICE-Agenzia e di Pro Helvetia - Swiss Arts Council, il progetto, che guida una delegazione di visitatori professionali internazionali nell’esplorazione del tessuto editoriale italiano, coinvolge quest’anno più di dieci operatori da Paesi di lingua tedesca.

Connesso e propedeutico alla partecipazione dell’Italia a Francoforte 2024 sarà poi l’incontro Promozione del libro, cosa conta davvero? Giornali, TV, Web, Fiere… - Destinazione Francoforte, mercoledì 6 dicembre alle 18.30 presso lo Spazio Rai. L’obiettivo è esplorare le interconnessioni tra i mezzi di comunicazione, gli eventi di settore e le dinamiche di promozione e diffusione dei libri e come tali influenze possano contribuire a delineare il panorama editoriale internazionale.

A confrontarsi saranno Mauro Mazza, commissario straordinario del Governo per l’Italia Ospite d’onore, Juergen Boos, presidente della Fiera del libro di Francoforte, Annamaria Malato, presidente di Più libri più liberi, Giorgio Zanchini, giornalista e conduttore radiofonico, Roberta Scorranese, Corriere della Sera. Presenta Loretta Cavaricci, Rai.

L’appuntamento è poi doppio per giovedì 7 dicembre. Alle 11.30, in Sala Aldus, si terrà Import export e altre forme di internazionalizzazione nell’era post-Covid. Destinazione Francoforte. Moderati da Paolo Conti (Corriere della Sera), Lorenzo Flabbi (L’orma editore), Bruno Giancarli (Ufficio studi AIE) e Lorenzo Rocca (Mimesis Edizioni) si confronteranno sulle capacità di valicare i confini dimostrate dai nostri libri a partire dai risultati della recente indagine AIE sul tema.

Alle 15.00, sempre in Sala Aldus, l’incontro Italia-Germania 2024. Come tu mi vedi? Destinazione Francoforte permetterà agli «sguardi» dei due Paesi d’incrociarsi e confrontarsi dal vivo: in collaborazione con Goethe-Institut, a intervenire saranno Myriam Alfano (Avant-Verlag), Maria Carolina Foi (Direttrice dell’Istituto Italiano di cultura di Berlino), Beate Neumann (Goethe-Institut Milano), Susanne Simor (Verlag C.H. Beck) e Viktoria Von Schirach (Penguin Random House Germany).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.