Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Fiere e saloni

Dal Business al Rights Centre, passando per gli incontri: il polo professionale di Più libri più liberi 2023

di Redazione notizia del 22 novembre 2023

L’area per gli addetti ai lavori di Più libri più liberi, ideata e gestita direttamente dall’Associazione Italiana Editori in collaborazione con Aldus Up, si dispiega anche quest’anno su 500 metri quadrati. C’è il Business Centre al Piano Forum de La Nuvola, con la Sala Aldus, che proporrà 26 incontri professionali e dibattiti; il Rights Centre al Livello N4 e N5 che ospiterà nei primi due giorni della manifestazione gli incontri con gli operatori stranieri (oltre 50 per questa edizione, provenienti da Paesi europei ed extraeuropei); il Club B2B, a cui quest’anno aderiscono 22 aziende della filiera (le stiamo presentando settimanalmente attraverso la newsletter della fiera). Senza dimenticare la Lounge, per incontri più informali e per un caffè.

In Sala Aldus fitto sarà il calendario professionale: qui il programma completo. Si inizia il 6 dicembre con la tradizionale presentazione dell’indagine sull’andamento del mercato a un mese dal Natale: Il mercato del libro nel 2023: previsioni e confronti tra grandi e piccoli editori. L’incontro farà da punto d’avvio per le successive riflessioni sull’intera filiera, a cominciare dall’appuntamento di venerdì 8, Novità vs catalogo: quanto è lunga la coda dei libri, per ragionare sulla crescente importanza del catalogo nella composizione delle vendite. Sempre venerdì si terrà È vero che in Italia pubblichiamo troppi libri?.

All’interno del programma professionale, a cura dell’Ufficio studi AIE, si svilupperanno poi dei percorsi tematici in più incontri. Uno riguarderà la lettura, con Di cosa parliamo quando parliamo di biblioteche scolastiche, mercoledì 6, e Se non basta più chiedere «hai letto un libro?» Indagare la lettura nel Paese che cambia, venerdì 8.

Un altro i generi e i formati emergenti, con il loro mercato e i loro protagonisti: venerdì 8 si terrà Dopo il botto. Lettori e libri di fumetti a tre anni dal boom di mercato;  sabato 9 Cinquanta sfumature di romance. L’onda rosa che conquista il mercato, o ancora Generi, formati, piattaforme, identikit del self publishing in Italia, sempre sabato 9.

Un altro ancora l’internazionalizzazione. Come attività connessa alla partecipazione dell'Italia come Ospite d'Onore alla Fiera del Libro di Francoforte del 2024, mercoledì 6 in spazio RAI si terrà l’incontro Promozione del libro, cosa conta davvero? Giornali, TV, Web, Fiere… - Destinazione Francoforte. A confronto un panel internazionale che vede la presenza di Mauro Mazza, commissario straordinario del Governo per l’Italia come Ospite d’Onore alla Fiera del libro di Francoforte, Juergen Boos, presidente della Fiera del libro di Francoforte, Annamaria Malato, presidente di Più libri più liberi, e altri notevoli rappresentanti del mondo della cultura. Federico Mollicone, presidente della Commissione cultura, scienza e istruzione della Camera dei Deputati, sarà in fiera per un dibattito sul futuro dell’editoria tra riforma e nuovi traguardi dettati dall’intelligenza artificiale. 

Tornando in Sala Aldus, sul tema della proiezione internazionale saranno anche gli incontri, mercoledì 7, Import export e altre forme di internazionalizzazione nell’era post-Covid. Destinazione Francoforte e Italia-Germania 2024. Come tu mi vedi? Destinazione Francoforte.

Gli altri grandi temi del presente? Sostenibilità e Intelligenza Artificiale. Dei rispettivi impatti sulla filiera del libro, nella prospettiva delle imprese piccole e medie, si parlerà sabato 9 (I pilastri della sostenibilità green) e mercoledì 7: Editoria e Intelligenza Artificiale, il binomio possibile.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.