Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il lettore da piccolo

Attenzione, controllare i dati.

Sabato 10 marzo
ore 10.30-11.20
Tempo di Libri
fieramilanocity – Sala Suite 1
Il lettore da piccolo
In collaborazione con Pepe Research

Sono le fasce di età in cui si forma il gusto e l’abitudine alla lettura. L’abitudine ad andare in biblioteca o a usare la bibliotechina di classe. A entrare con i genitori in libreria. Gli anni in cui si struttura il rapporto con uno strumento tecnologico – il libro – attraverso cui ci si formerà, si studierà, ci si aggiornerà, si evaderà nei tanti mondi creati dalla letteratura. Eppure di queste fasce d’età non sapevamo nulla, se si esclude una indagine di Istat sulla lettura nella fascia 3-5 anni del 2011 (che chiedeva al genitore se il figlio aveva svolto alcune di queste attività: «Leggere, colorare, sfogliare libri, albi illustrati da solo o con il genitore, tutti i giorni, al di fuori dell’orario scolastico»).  Nulla di cosa e come leggono i bambini di 0-3 anni, del ruolo che i genitori hanno nel condurli verso questa attività o della sua frequenza. Nulla sapevamo di cosa avviene a scuola tra i 6 e i 14 anni: se e in quale modo gli insegnanti consigliano agli alunni i libri da leggere. Nulla sapevamo della progressiva «emancipazione» della lettura: dalle scelte guidate dal genitore, poi dall’insegnante o dal bibliotecario, alla scoperta dello «scaffale aperto».

Eppure avremmo dovuto già avvicinarci a queste fasce d’età. Se non altro per monitorare gli effetti delle iniziative che diversi soggetti (istituzionali e non) hanno sviluppato per promuovere la lettura tra i più giovani. Per rimediare alla mancanza d’informazione su fasce d’età tanto cruciali – per il nostro settore e per il Paese tutto – l’Aie, attraverso il suo Ufficio studi e in collaborazione con Pepe Research, ha ampliato l’Osservatorio sulla lettura e i consumi culturali (Olcc) completando così l’indagine avviata lo scorso anno sul target 15-74 anni. Un’anteprima dei risultati è stata presentata a Tempo di libri.

Hanno partecipato Paola Merulla (Pepe Research), Beatrice Fini (Giunti Editore), moderati da Cristina Mussinelli (Aie).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.