Il tuo browser non supporta JavaScript!

Dagli e-book agli audiolibri. Cosa ci hanno insegnato questi cinque anni

Attenzione, controllare i dati.

Sabato 9 dicembre
ore 12.30-13.20
Più libri più liberi
Roma Convention Center La Nuvola, Roma - ALDUS ROOM
Dagli e-book agli audiolibri. Cosa ci hanno insegnato questi cinque anni


Il mercato e-book cresce (in pressoché tutti i Paesi europei), anche se assai meno di quanto ci si aspettava. In Usa si è ridimensionato rispetto al 25% di qualche anno fa, passando al 17% del 2016. Il mercato degli audiolibri, invece, sta vivendo ovunque una fase di rapida crescita, segno di un rinnovato interesse verso quella che finora è sempre stata considerata una nicchia per appassionati. E ciò che è interessante osservare è come la lettura – o l’ascolto – digitale, da un lato si compie sempre più frequentemente su dispositivi aspecifici: primo tra tutti, lo smartphone. Dall'altro, pur riorganizzando il mix della fruizione mediale, non lo fa a scapito della carta, che coesiste con gli altri supporti e gli altri formati. Questi anni di cambiamento, poi, hanno insegnato qualcosa di nuovo alle case editrici: una diversa organizzazione del lavoro, la creazione di nuove competenze aziendali, un diverso modo di comunicare, promuovere, sviluppare politiche di pricing che si sono trasferite, dal prodotto digitale, anche al libro di carta e ai suoi processi.

Intervengono Cristina Mussinelli (Aie), Gregorio Pellegrino (Effatà) e Sergio Polimene (Emons).

Scarica l'allegato per consultare le slide con i dati dell'Osservatorio sulle nuove forme di consumo editoriale (Ufficio Studi Aie in collaborazione con Pepe Research) che offrono una base di confronto ai partecipanti.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.