Il tuo browser non supporta JavaScript!
Persone

Il programma di Emmanuel Macron per la cultura e il mondo del libro

di Antonio Lolli notizia del 8 maggio 2017

Attenzione, controllare i dati.

Emmanuel Macron è il nuovo presidente della Repubblica francese, l’ottavo della Quinta Repubblica e il venticinquesimo dall’istituzione della carica nel 1848. Il candidato europeista di En Marche! ha vinto con il 66,06% dei voti nel ballottaggio contro la sfidante Marine Le Pen, leader del Front National, rispettando le previsioni della vigilia che lo vedevano ampiamente in testa nelle intenzioni di voto. Una vittoria che è risultata ancora più evidente nella città di Parigi dove Macron ha sfiorato il 90% delle preferenze.

Nel corso della campagna elettorale il neopresidente ha espresso in più occasioni la sua attenzione alla promozione della cultura e la sua volontà di investire nel settore: una strategia considerata necessaria anche per risolvere il problema sempre più pressante delle periferie francesi. Nel programma di Macron sono previsti fondi per un ammontare di 200 milioni di euro all’anno destinati al sostegno della cultura, che saranno mantenuti costanti per tutto i cinque anni di presidenza. Anche in questo si misura la differenza abissale tra la classe politica italiana e quella degli altri Paesi europei con cui la nostra industria editoriale deve confrontarsi.

Un punto su cui Macron si è soffermato più volte è quello legato all’accesso alla cultura, che deve essere reso possibile non solo nei giorni feriali ma soprattutto durante il weekend e la sera, in particolare nelle realtà urbane più difficili. Per questo motivo – secondo la proposta di Macron – lo Stato si deve far carico delle spese supplementari legate all’apertura serale e domenicale delle biblioteche pubbliche. Anche le università verranno incentivate a estendere gli orari di apertura delle loro biblioteche, a pianificare degli orari serali durante la settimana e a rendere progressivamente possibile l’apertura alla domenica.

Il programma si sofferma anche sui punti principali della politica del libro francese: la difesa del diritto d’autore e della giusta remunerazione degli autori, il mantenimento dell’aliquota IVA ridotta per i libri e il rafforzamento delle azioni contro la pirateria online. «Se vogliamo garantire e tutelare la diversità della produzione editoriale francese – si legge nel programma – uno dei nostri obiettivi prioritari deve essere il raggiungimento di un livello di remunerazione giusta per tutti gli autori».  

Macron propone infine l’istituzione di un pass cultura di 500 € per tutti i giovani di 18 anni, che permetta loro l’accesso ad attività culturali a scelta: musei, teatri, cinema, concerti, libri, musica. Ricordiamo che in Italia il bonus ha suscitato molte polemiche legate alla sua efficacia nella promozione della cultura tra i giovani, anche a causa dello sviluppo di un vero e proprio mercato parallelo di questi «assegni».

Una cosa intanto è certa: l’attenzione mediatica su Macron ha fatto aumentare rapidamente le vendite del suo libro e di quelli a lui dedicati. Nella settimana dal 24 al 30 aprile, il suo libro Revolution – un mix tra autobiografia e programma politico, pubblicato in Italia da La nave di Teseo con il titolo Rivoluzione – ha venduto 137 mila copie e si è posizionato al settimo posto tra i libri più venduti, secondo i dati di Gfk. Anche i tre libri dedicati alla sua vita e alle tappe fondamentali del suo percorso politico e personale – Emmanuel Macron: un jeune homme si parfait, Macron par Macron e Les Macronhanno riscosso tutti buoni risultati vendita.

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.