Il tuo browser non supporta JavaScript!
Mercato

Norvegia: vendite in calo nel 2017. Segno più per e-book e audiolibri

di Antonio Lolli notizia del 29 marzo 2018

Attenzione, controllare i dati.

Secondo i dati pubblicati  dall’Associazione degli editori norvegesi, basati sui risultati dei principali distributori del Paese, le vendite di libri a valore nel 2017 sono diminuite complessivamente del 2,7%. In calo tutte le principali categorie, dalla narrativa (-2,3%) alla saggistica (-1,8%) fino ai testi scolastici (-7%) e, per la prima volta, anche i libri per bambini e ragazzi hanno registrato segni negativi.  

Se si considerano separatamente i titoli di autore norvegese da quelli stranieri, è possibile osservare come i primi abbiano ottenuto risultati migliori (e spesso anche incrementi di vendite) rispetto ai secondi. Per quanto riguarda la narrativa per adulti, i titoli di autori locali hanno registrato un +12,2%, grazie soprattutto alle ingenti vendite del best seller dell’anno (Tørst di Jo Nesbø, la cui versione italiana, Sete, è pubblicata da Einaudi), mentre le vendite a valore dei  titoli di autore straniero sono calate dell’8,5%. Anche la saggistica per adulti presenta andamenti diversi al suo interno: i titoli di autore norvegese hanno visto un incremento del 3,9% delle vendite, mentre i titoli stranieri un calo del 18,9%. Un tendenza a privilegiare gli autori locali che è propria del mercato norvegese e che è evidente anche nel forte sviluppo dell’export di diritti di questi ultimi anni, grazie a scrittori in grado di imporsi nelle classifiche internazionali: da Maja Lunde che ha raggiunto il gradino più alto della classifica tedesca con la versione locale de La storia delle api a Karl Ove Knausgård, da Per Peterson (i cui titoli sono tradotti in quasi 50 lingue) fino al già citato Jo Nesbø.

Buoni risultati inoltre sono stati ottenuti l’anno scorso dai prodotti digitali, con incrementi di vendite a doppia cifra per gli e-book, che hanno segnato un +18,6% e per il download di audiolibri (+10,4%).

È importante ricordare che i dati presentati riguardano le vendite dei principali distributori di libri norvegesi e che i dati definitivi dell’intero mercato editoriale del 2016 saranno resi noti soltanto nei prossimi mesi dall’Associazione degli editori norvegesi (Den Norske Forleggerforening).

La classifica dei best seller dell’anno, resa nota dall’Associazione dei librai norvegesi, sottolinea che tra i primi 15 libri più venduti ha dominato la narrativa e solo due sono titoli di saggistica: To Søstre (in inglese, Two sisters) della giornalista Åsne Seierstad al secondo posto – che ripercorre la storia delle due sorelle norvegesi di origini somale scappate di casa nel 2013 (a 16 e 19 anni di età) per unirsi alle forze dell’ISIS in Siria – e Sjarmen med tarmen di Giulia Enders in sesta posizione (versione norvegese de L’intestino felice). Il podio dei libri più venduti, dopo Jo Nesbø e Åsne Seierstad è completato dal nuovo romanzo di Vigdis Hjorth, scrittrice che ha già all’attivo oltre 20 romanzi e che nell’ultima opera racconta le vicende di una numerosa famiglia norvegese.

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.