Il tuo browser non supporta JavaScript!
Innovazione

Da Wattpad a Netflix. Passando per Penguin Random House

di Alessandra Rotondo notizia del 2 dicembre 2016

Attenzione, controllare i dati.

Beth Reekles aveva 15 anni quando ha postato The Kissing Booth sul suo profilo Wattpad. Un racconto semplice: Elle Evans, una popolare adolescente statunitense con la passione per i party, dà il suo inaspettato primo bacio a Noah – cotta storica nonché amico del fratello – a un ballo di primavera, inaugurando una canonica storia d’amore adolescenziale i cui alti e bassi vengono percorsi dalla narrazione di Reekles. Due anni, 19 milioni di visualizzazioni e 40 mila commenti più tardi, il romanzo YA è stato pubblicato come e-book da Penguin Random House UK, poco dopo come paperback. Nel 2013 e nel 2014 gli hanno fatto seguito, sempre per la divisione britannica della casa editrice statunitense, Rolling Dice e Out of Tune.

Il cerchio si chiude oggi con una notizia data da «The Bookseller»: Netflix ha commissionato un adattamento cinematografico di The Kissing Booth e la Komixx Media sta producendo il lungometraggio sotto la direzione di Vince Marcello, già impegnato in passato nella realizzazione di film di successo per adolescenti. Come d’altronde la casa di produzione, specializzata nei prodotti per famiglie e young adult.

È un ulteriore segno, da una parte, della «normalizzazione» del fenomeno del self publishing e dei social media per la scrittura all’interno del panorama editoriale tradizionale (ma che lo scouting autoriale, da qualche anno e per qualche genere, si faccia specialmente online è cosa nota). Dall’altra, di un nuovo modo di concepire l’intrattenimento. Non semplicemente ideato per i più giovani e capace di parlare la loro lingua. Ma estratto dalle loro abitudini, reso transmediale attraverso quei canali di cui sono nativi; partecipe di una quotidianità in cui il prodotto mediale non è più (o non è più solo) segno legittimante di riconoscimento, ma parte integrante di quell’universo di cui è narrazione.  

L'autore: Alessandra Rotondo

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Mi sono laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, poi ho conseguito il master in Editoria di Fondazione Mondadori, Unimi e Aie. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: i social media e la cultura digitale, il branded content, l'e-commerce, i libri non necessariamente di carta e l’innovazione in quasi tutti i suoi aspetti. Fuori e dentro Internet.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.