Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Il programma professionale giorno per giorno. Mercoledì 5 dicembre

di Redazione notizia del 4 dicembre 2018

Attenzione, controllare i dati.

Il programma professionale della diciasettesima edizione di Più libri più liberi si apre con un incontro internazionale: una tavola rotonda con professionisti dell’editoria europea a confronto, in quello spirito di cooperazione e apertura verso l'esterno che rappresenta una delle direttrici di sviluppo della manifestazione. Non a caso in collaborazione con ALDUS, la rete delle fiere europee del libro coordinata da AIE di cui Più libri è parte.  Si parlerà di «Sfide comuni» con l’idea di arrivare a soluzioni condivise e magari inedite, ricavate dal dibattito con modelli di business diversi da quelli a cui siamo abituati.

Il mercato editoriale europeo rappresenta circa il 60% di quello mondiale, ma il suo sistema produttivo, distributivo e persino di consumo è profondamente cambiato in pochi anni, da un lato per il peso sempre più massivo del digitale nel lavoro e nella vita quotidiani. Ma dall’altro anche per l’entrata nel mercato di nuovi player, capaci di lavorare a livello internazionale. Una tra le sfide comuni a tutte le editorie europee è proprio rappresentata dal canale distributivo e da quello della promozione, in un mondo in cui l’e-commerce ha un peso sempre più importante. Quali strade può percorrere una casa editrice, come può sfruttare i cambiamenti a proprio vantaggio e non venirne danneggiata?
 
E il tema della sfida continua anche col secondo incontro della giornata, una presentazione di Encore, un nuovo sistema tecnologico che si propone come strumento in grande di innovare il settore dell’editoria per il turismo.
 
Infine, a un mese dalla fine dell’anno, tiriamo le somme di come è andato il 2018 per l’editoria italiana. Durante «A un mese dal Natale» verranno presentati al pubblico i dati di Nielsen sul mercato. Dopo tre anni di crescita (da ultimo il  4,5% del 2017) il 2018 si è contraddistinto per una lenta erosione che ha toccato pressoché tutti i mesi dell’anno, ma è proprio grazie alle vendite sotto Natale che il mercato del libro conta di tornare al segno più.
 
 
 
Mercoledì 5 dicembre
 
 
Sfide comuni
A cura di AIE, in collaborazione con ALDUS
Sala Polaris, 14.30 - 16.20
(Con traduzione simultanea e in streaming)
La distribuzione è diventata la sfida comune di tutte le editorie europee: la presenza delle case editrici nei punti vendita fisici, la reperibilità dei libri in catalogo e delle novità, i tempi di presenza a banco e a scaffale, la possibilità di organizzare presentazioni con gli autori. Quali sono i rapporti tra distribuzione e promozione, quali strade si stanno percorrendo  per ottimizzare il processo e conservare quella visibilità di marchio e di proposta che solo la libreria sa offrire?

Carlo Gallucci (Gallucci editore, Italia), Diego Guida (Presidente Gruppo piccoli editori dell’AIE), Sarah Lapalu, (L'Association, Francia), Jordi Nadal (Plataforma editorial, Spagna), Kate Wilson (Nosy Crow, Regno Unito)
 
 

Innovare l'editoria per il turismo, una sfida possibile
A cura di GruppoMeta, Università degli Studi di Salerno - Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione - ,  F2 SrL 
Sala Aldus, 15.30 - 16.20
Encore è un sistema tecnologico per gestire e diffondere contenuti digitali di tipo turistico culturale. Attraverso un REGISTRY specializzato, che accoglie e archivia contenuti, consente il riuso e la condivisione dei testi nel rispetto del diritto d'autore. I contenuti vengono corredati di informazioni versatili da riutilizzare per creare itinerari innovativi a disposizione degli utenti. Con una web application di instant travel gli editori realizzano guide turistiche personalizzabili. I punti d’interesse vengono identificati con un approccio mirror heritage che, recuperando racconti letterari e memorie di viaggio del passato, suggerisce un nuovo approccio al  turismo della memoria.

Flavio Tariffi (Area ricerca Space)
 

 
A un mese dal Natale. Come si sta concludendo il 2018
A cura di AIE, in collaborazione con Nielsen
Sala Aldus, 16.30 - 17.20
Veniamo da tre anni di (ri)crescita. Che contributo sta dando il 2018 al recupero dei circa 200 milioni di fatturato che ancora mancano per tornare ai livelli del 2011? E quale contributo hanno dato i piccoli editori a questo recupero; quale è stato l’impatto dei vari generi? La piccola editoria, in particolare, ha indici di crescita e di concentrazione diversi e specifiche peculiarità gestionali, finanziarie, distributive, di visibilità e di capacità contrattuale.

Andrea Angiolini (Il Mulino), Enrico Iacometti (Armando Editore), Sabina Minardi (L’Espresso)

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.