Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Il Club B2B. Le aziende diventano protagoniste a Più libri

di Antonio Lolli notizia del 22 novembre 2018

Attenzione, controllare i dati.

Più libri si identifica sempre di più come luogo di innovazione, condivisione, confronto e aggiornamento per i professionisti del settore. L’edizione di quest’anno vede la nascita di un nuovo nucleo, accanto a quello più tradizionale – tipico di ogni fiera – che è dedicato all’esposizione, alla vendita e agli incontri con gli autori. Gli spazi de La Nuvola hanno permesso infatti la creazione di un polo altrettanto connotato, ideato e gestito direttamente dall’Associazione Italiana Editori, in collaborazione con Aldus: quello business e professionale. E proprio all’interno di questo progetto è nato il Club B2B, dove le aziende iscritte (Audible Italia, China Book Trading, C.S.C. Grafica, Emme Promozione, Fondazione LIA, Gruppo Meta, Informazioni editoriali, Messaggerie Libri, NW consulenza e marketing editoriale, PL Print e Strade) potranno incontrare singolarmente gli editori a cui presentare i propri prodotti e servizi. Il Club B2B si trova nel cuore del Business Centre, lo spazio di 500 metri quadrati posizionato al Piano Forum de La Nuvola, che rappresenta il punto di incontro tra gli editori, le aziende della filiera e il pubblico professionale e che sarà di fatto la «casa di AIE» di tutti i piccoli editori nei giorni della fiera.
Ma l’iscrizione al Club B2B apre anche ad altre opportunità.  Le aziende iscritte possono diventare protagoniste della manifestazione, curando appuntamenti e presentazioni su tematiche diverse: dalla traduzione ai servizi pensati per gli editori, dai temi dell’accessibilità al ruolo della distribuzione nel processo di cambiamento del mercato.
L'importanza del ruolo professionale che Più libri sta rivestendo è sottolineato anche dalle richieste da parte di aziende di organizzare all'interno della manifestazione una serie di incontri riservati.

Ecco l’elenco degli eventi curati dalle aziende del Club B2B che fanno parte del programma professionale della fiera:

Mercoledì 5 dicembre

Innovare l'editoria per il turismo, una sfida possibile

A cura di GruppoMeta, Università degli Studi di Salerno, Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione,  F2 SrL 
Ore: 15.30-16.20
Sala Aldus

Encore è un sistema tecnologico per gestire e diffondere contenuti digitali di tipo turistico culturale. Attraverso un REGISTRY specializzato, che accoglie e archivia contenuti, consente il riuso e la condivisione dei testi nel rispetto del diritto d'autore. I contenuti vengono corredati di informazioni versatili da riutilizzare per creare itinerari innovativi a disposizione degli utenti. Con una web application di instant travel gli editori realizzano guide turistiche personalizzabili. I punti d’interesse vengono identificati con un approccio mirror heritage che, recuperando racconti letterari e memorie di viaggio del passato, suggerisce un nuovo approccio al  turismo della memoria.
Partecipa: Flavio Tariffi

Giovedì 6 dicembre

Messaggerie Libri incontra gli editori
A cura di Messaggerie Libri
Ore: 12.30-13.30
Sala Polaris
Il processo di cambiamento del mercato coinvolge tutti gli operatori della filiera e impone processi di evoluzione e innovazione.I risultati, i servizi, il valore aggiunto di Messaggerie Libri come opportunità per gli Editori.
Partecipa: Staff Messaggerie Libri


Venerdì 7 dicembre

Residenze per traduttori, finestre sul mondo dei libri: esperienze all'estero e un progetto italiano a tutto porto
A cura di Strade e in collaborazione con il Festival delle Letterature Migranti di Palermo
Ore 14.30-15.20
Sala Antares

Senza la traduzione abiteremmo province confinanti con il silenzio, scrive George Steiner. Le residenze per traduttori non sono soltanto luoghi di lavoro, ma anche laboratori in cui avviene uno scambio vivo fra le letterature del mondo, aprendo le porte della città con festival, incontri, mostre. Parleremo delle migliori esperienze in Italia e all’estero, del progetto di una Casa delle Letterature a Palermo, promosso dal Festival della Letterature Migranti e da Strade, sindacato dei traduttori editoriali.
Partecipano: Davide Camarrone (Festival delle Letterature Migranti), Nicola Genga (Centro per il Libro e la Lettura), Moshe Kahn (traduttore), Gabriela Stöckli (Casa dei Traduttori Looren, CH).
Modera Eva Valvo (Strade)


Uno stivale di libri per ragazzi
A cura di Emme Promozione
Ore: 14.30-15.20
Sala Aldus

Presentazione del catalogo per ragazzi realizzato da Emme Promozione con la collaborazione dell'Accademia Drosselmeier, Scuola per Librai. Un catalogo di libri per ragazzi per evidenziare la forza delle idee e dei progetti che gli editori promossi da Emme Promozione rappresentano per librai e lettori. Attraversando lo Stivale si incontrano editori appassionati, attenti alle parole e alle immagini pensate e scelte per stimolare la curiosità dei lettori più giovani, aiutare le loro famiglie, gli educatori e tutti coloro che, seppure adulti, hanno ancora voglia di sognare.
Partecipano: Mauro Frigerio (Emme Promozione), Grazia Gotti (Accademia Drosselmeier), Silvana Sola (Accademia Drosselmeier)


Perché produrre e-book accessibili?
A cura di Fondazione LIA – Libri italiani accessibili
Ore: 16.30-17.20
Sala Aldus

Quali sono i vantaggi per un editore nel rendere i propri e-book accessibili, ossia adatti anche alla lettura da parte delle persone con disabilità visiva? Raggiungere un bacino di lettori più ampio, migliorare qualitativamente i propri EPUB e, in prospettiva, essere conforme all’evoluzione della legislazione in materia (Trattato di Marrakech - che entrerà in vigore in Italia nel 2019 – ed European Accessibility Act) sono solo alcuni dei vantaggi che l’accessibilità offre a un piccolo editore. Fondazione LIA, no profit che promuove la cultura dell'accessibilità in editoria, presenta i suoi servizi a tutti gli editori interessati a muoversi verso una produzione accessibile. Senza dimenticare che pubblicare i propri libri in formato accessibile significa prima di tutto decidere un’editoria inclusiva, per tutti.
Partecipano: Cristina Mussinelli  (Fondazione LIA), Denise Nobili (Fondazione LIA)


Le parole mancanti
A cura di Strade
Ore: 17.30-18.20
Sala Aldus

Quale traduttore non si è trovato ad avere a che fare con parole che esistono in una lingua e mancano invece in un’altra? Parole che esprimono un concetto, un’idea, un modo di essere o di pensare, una cosa concreta o astratta? Ogni lingua presenta dei «buchi», delle «lacune» che il traduttore è chiamato a colmare in qualche modo per poter tradurre una parola o un concetto da una lingua all’altra. Come comportarsi allora in questi casi? Cedere a un prestito? Creare un neologismo? Ricorrere a una perifrasi? Tradurre «letteralmente»? Grazie al coinvolgimento dei traduttori di Qwerty e di Strade, un incontro-confronto su uno dei temi più spinosi e interessanti della traduzione.
Partecipano: Massimo Arcangeli, Simona Mambrini, Ilaria Piperno


Sabato 8 dicembre

L'onda senza ritorno: tradurre e ritradurre i classici greci e latini
a cura di Strade
Ore: 15.30-16.20
Sala Aldus

Cosa succede quando ci si trova a ri-tradurre un classico dell'antichità greca o latina per il lettore di oggi? Come è possibile colmare una distanza così grande, restando filologicamente aderenti al testo originale e cercando, al contempo, di rendere quella lingua così lontana più viva e prossima per l'oggi? Dal «traduttese» delle versioni di latino e greco del liceo alle «nuove ritraduzioni» (perché ogni traduzione dei «classici classici» è sempre una ri-traduzione) dell'editoria, passando per la lunghissima tradizione accademica.
Partecipano: Maurizio Bettini (filologo, classicista, traduttore, scrittore), Elisabetta Risari (responsabile editoriale Classici Mondadori), Alessio Torino (Università di Urbino, scrittore), Stella Sacchini (scrittrice, traduttrice, Strade)


Domenica 9 dicembre

Boom! Crash! Slam! Traduttori e illustratori a confronto sui fumetti di Asterix
A cura di Strade, in collaborazione con AI - Associazione Autori di Immagini
Ore: 15.30-16.20
Sala Aldus
Due traduttori e due illustratori si confrontano nella traduzione di un estratto da un fumetto di Asterix. Un’occasione per il pubblico di capire il lavoro svolto dal traduttore di libri e di scoprire cosa avviene nel passaggio da una lingua a un’altra: cosa si perde, cosa cambia e cosa si guadagna? Lo slam sarà arricchito dalla presenza di due illustratori che durante l’incontro daranno la loro personale visione del testo scelto. Un incontro e scambio tra parole e immagini per avvicinarsi al mondo della traduzione da entrambi i punti di vista.
Partecipano: Camilla Diez ed Emanuelle Caillat (traduttrici), Irene Rinaldi e Alessandro Coppola (illustratori)
Moderano: Federica Lippi e Ilaria Piperno (traduttrici, Strade)

L'autore: Antonio Lolli

Editor presso la redazione del Giornale della libreria. Dopo la laurea in Ingegneria e l’esperienza di ricerca in ambito accademico svolta presso l’università di Bologna, seguo il mondo editoriale nelle sue diverse sfaccettature, con particolare interesse per il confronto tra le realtà dei diversi Paesi del mondo e per le ultime novità dal punto di vista produttivo e tecnologico.

Guarda tutti gli articoli scritti da Antonio Lolli

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.