Il tuo browser non supporta JavaScript!
Fiere e saloni

Grande successo per Più libri 2019: superate le 100 mila presenze

di Redazione notizia del 10 dicembre 2019

Attenzione, controllare i dati.

Più libri più liberi quest’anno ha festeggiato i suoi primi diciotto anni con un nuovo, straordinario successo.
Con più di 100 mila presenze la fiera organizzata dall’Associazione Italiana Editori e ospitata per il terzo anno dal Roma Convention Center - La Nuvola  si conferma come uno degli eventi culturali più importanti della Capitale e dell'intero Paese. Sono stati più di 1.800 gli ospiti italiani e internazionali che hanno partecipato alla kermesse e tra gli appuntamenti più seguiti, quelli con la giovane attivista russa Olga Misik, con la sindaca di Danzica Aleksandra Dulkiewicz, con lo scrittore Yasmina Khadra e con Romano Prodi.

Grande soddisfazione fra gli espositori – più di 520, distribuiti in oltre 3.500 metri quadrati – che in quest'edizione hanno registrato ottimi risultati di vendita, confermando il successo dello scorso anno. Il merito va anche alla massiccia partecipazione delle scuole provenienti da tutta Italia.
Sellerio archivia una edizione brillante per quanto riguarda le vendite, trainate dai tanti incontri che la casa editrice ha organizzato in fiera. Al diciottesimo anno di presenza in fiera, Tunué conferma il trend in crescita di presenze e partecipazione. Un dato confermato anche da Laterza, che rimarca la presenza di un pubblico qualificato e appassionato. Adelphi, alla sua prima esperienza in fiera, registra particolare interesse da parte dei visitatori per le novità. Risultati più che positivi anche per la Salerno editrice, che riporta il dato significativo dell'interesse dei più piccoli per I diamanti, raccolte tascabili dei grandi classici della letteratura universale. Anche Treccani, che ha lanciato l'iniziativa Le parole valgono, sottolinea il risultato positivo e, in questo caso, il testo più venduto rimane l'immancabile vocabolario, in una edizione revisionata e semplificata, più adeguata al pubblico contemporaneo.

Ottimi risultati anche per i molti appuntamenti del programma professionale, che si sono svolti all’interno del Business Centre, l'area gestita da AIE in collaborazione con ALDUS, la rete europea delle fiere del libro coordinata da AIE e cofinanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa. L’area, posizionata al Piano Forum, quest’anno è stato curata negli allestimenti interni da Gino Piardi e Maria Stella Folcando con il progetto Art e Design Collection che  ha portato in fiera le eccellenze dell'arredamento italiano. Il Business Centre ha funzionato da punto di incontro tra gli editori, le aziende della filiera e il pubblico professionale. La fiera conferma così il suo ruolo di laboratorio e di momento di confronto e crescita per gli operatori del settore. Vocazione sancita anche dal Rights Centre, realizzato nelle giornate di mercoledì 4 e giovedì 5 dicembre, grazie all’intervento di ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e della Regione Lazio per il tramite di Lazio Innova, ubicato nel suggestivo livello N5 della Nuvola.  Qui gli editori e gli agenti stranieri hanno potuto conoscere il meglio della produzione editoriale della piccola e media editoria italiana. Sono stati 93 gli espositori italiani, impegnati in 635 incontri b2b, e 35 i delegati stranieri, provenienti da 19 Paesi. Inoltre, venerdì 6 dicembre, il Rights Centre si è trasformato in Area Book Influencer, dove si sono svolti speciali speed date tra gli editori e 10 book blogger italiani. Il progetto – ideato per sviluppare le capacità professionali legate alle nuove forme di comunicazione online – ha suscitato un grande interesse: 180 gli incontri, a cui hanno partecipato 86 case editrici.

Record di presenze agli eventi organizzati dalle Biblioteche di Roma nello Spazio Ragazzi e nell’Arena Biblioteche. Quasi 4.500 persone hanno partecipato agli oltre 150 incontri in programma nell’area, destinati a ragazzi e adulti . Circa 800 visitatori, in particolare, hanno affollato l’Arena Biblioteche mentre più di 3.700 hanno frequentato lo Spazio Ragazzi, prendendo parte alle due iniziative in programma per i più giovani. Tutto esaurito anche per gli 80 laboratori per bambini e per il ciclo di incontri con i rappresentanti dei Municipi e con le realtà territoriali della Capitale che si sono confrontate sull’esperienza del progetto di bookcrossing avviato nei mesi scorsi. Da segnalare una straordinaria partecipazione alle iniziative e alle attività dedicate alla figura di Gianni Rodari come la mostra inedita Tra Munari e Rodari e i laboratori con interventi di studiosi dell’opera dello scrittore. Affollate infine anche la mostra dedicata all’approfondimento del tema dell’ambiente Cosa diventeremo? Riflessioni sulla natura, di Antje Damm e quella allestita nell’area Nati per leggere Prendilo! di Matthieu Maudet e Michaël Escoffier.


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.