Il tuo browser non supporta JavaScript!
Editori

Parole in viaggio. Il bicentenario itinerante di Marietti 1820

di Alessandra Rotondo notizia del 10 febbraio 2020

Attenzione, controllare i dati.

Un programma di 11 incontri itineranti tra 9 città, uno spettacolo e una mostra. Si articola così l’iniziativa Parole in viaggio, organizzata dalla casa editrice Marietti 1820 per celebrare i due secoli di attività.
 
Si parte il 14 febbraio da Torino con la parola Amore e si arriva ai primi di maggio a Messina con Rito. Le tappe intermedie sono a Genova (Avventura), Milano (Sguardo), Venezia (Memoria), Firenze (Costituzione), Roma (Futuro) e Napoli (Disobbedienza).

Tra le più antiche aziende del settore editoriale, Marietti è nata a Torino, dove è rimasta per oltre 120 anni. Distrutta da un bombardamento durante la Seconda guerra mondiale, si è trasferita prima a Casale Monferrato, poi a Genova, a Milano e infine nell’attuale sede di Bologna: la storia della casa editrice – e dei suoi libri – l’abbiamo raccontata la scorsa settimana.

È qui, a Bologna, che le Parole in viaggio si fermeranno in autunno, con una mostra che ripercorrerà tutte le tappe dell’attività della casa editrice attraverso l’esposizione di documenti e libri, dai più antichi alle ultime novità editoriali.

Le nove lezioni itineranti saranno tenute da relatori d’eccezione: la filosofa del linguaggio Carola Barbero, la storica del Mediterraneo Gabriella Airaldi, la storica della lingua italiana Anna-Vera Sullam Calimani, il Presidente emerito della Corte Costituzionale Paolo Grossi, il sociologo Franco Ferrarotti, il critico e saggista Goffredo Fofi e l’antropologo Bernardino Palumbo.

A Roberto Piumini sarà affidata la tappa milanese del 7 marzo. Lo scrittore, infatti, tradurrà in spettacolo uno dei suoi grandi temi, lo sguardo, a cui è dedicata la raccolta di sette racconti sulla pittura pubblicata da Marietti 1820.

Quando le celebrazioni per il bicentenario si stanzieranno a Bologna – nel periodo di apertura della mostra – si svolgeranno le ultime quattro lezioni, affidate allo storico dell’arte Renato Barilli (Arte), al pedagogista Roberto Farné (Educazione), all’italianista Alberto Bertoni (Poesia) e al semiologo Paolo Fabbri (Racconto).

«Per i primi centosessant’anni della sua storia la casa editrice ha avuto una continuità di proprietà familiare e anche di localizzazione» raccontava Roberto Alessandrini, alla direzione editoriale di Marietti 1820. «Negli ultimi quaranta, invece, dal Piemonte si è spostata a Genova, poi a Milano e ancora a Bologna. Per celebrare il suo bicentenario, la cosa più giusta da fare ci sembrava lasciarle idealmente proseguire questo viaggio tra le città d’Italia. Da Torino a Messina, soffermandoci anche su quel Mediterraneo che è culla di buona parte del nostro catalogo storico».

L'immagine in header è un collage di contenuti dal profilo Instagram dell'editore @marietti1820

L'autore: Alessandra Rotondo

Laureata in Relazioni internazionali e specializzata in Comunicazione pubblica alla Luiss Guido Carli di Roma, ho conseguito il master in Editoria di Fondazione Mondadori, Unimi e Aie. Da diversi anni mi occupo di contenuti, dal 2015 al Giornale della libreria. Molti dei miei interessi coincidono con i miei ambiti di ricerca e di lavoro: i social media e la cultura digitale, il branded content, l'e-commerce, i libri non necessariamente di carta e l’innovazione in quasi tutti i suoi aspetti. Fuori e dentro Internet.

Guarda tutti gli articoli scritti da Alessandra Rotondo

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.