Il tuo browser non supporta JavaScript!
Distributori

Sei anni dopo: il mercato degli e-book in Italia. È tempo di un primo consuntivo?

di Renato Salvetti notizia del 5 aprile 2017

Attenzione, controllare i dati.

Quando sei anni fu chiaro a tutti che anche in Italia la vendita di e-book sarebbe diventata, di lì a poco, una alternativa concreta, molti si lanciarono in parallelismi arditi con altri settori merceologici – ad esempio la musica – prevedendo che la vendita di libri digitali avrebbe in poco tempo soppiantato la vendita dei libri cartacei. Alcuni imprenditori fecero anche investimenti ingenti a riguardo ipotizzando tassi di crescita esponenziali. Agli osservatori più attenti fu subito chiaro che non sarebbe stato così. Sarebbe bastato considerare la diffidenza con cui gran parte del mondo editoriale approcciò il tema. Possiamo riassumere la situazione odierna come segue: 

  • gli editori di fiction e di saggistica che hanno investito nel digitale, hanno una incidenza del fatturato ottenuto in digitale che va dal 5 al 7% del loro fatturato globale, con punte che arrivano al 15%;
  • se tale percentuale fosse calcolata a pari perimetro di titoli, l’incidenza sarebbe vicino al doppio;
  • alcuni editori non hanno ancora reso disponibili i loro titoli in formato digitale, nonostante abbiano potenzialità importanti;
  • gli editori più attenti da tempo hanno proposto dei prodotti editoriali pensati solamente per il mercato digitale (ad esempio i Corti di Sellerio e gli Zoom di Feltrinelli);
  • il prezzo medio degli e-book è il 40% del prezzo del libro di carta. Questo dato è influenzato dalle politiche promozionali molto aggressive.
Gli ambiti di futuro sviluppo del mercato vanno individuati nella creazione di nuovi modelli di business in grado di valorizzare tipologie di libri che finora non hanno trovato sufficienti occasioni di visibilità (editoria specializzata, editoria professionale, editoria scolastica ed editoria universitaria) e nella creazione di nuove modalità di fruizione dei contenuti (streaming, letture in app).

Un tema molto discusso, poi, è l’attuale grande concentrazione a livello di store online: circa il 97% del fatturato è realizzato attraverso 5 piattaforme commerciali. In questo contesto quale potrebbe essere il futuro di store verticali e di store a marchio del singolo editore?


A questa e ad altre domande si cercherà di trovare risposta a Tempo di Libri, in un incontro dal titolo Sei anni dopo: il mercato degli ebook in Italia. È tempo di un primo consuntivo? Sotto la @ di Digital Life, mercoledì 19 aprile in Sala Optima (pad. 4), dalle 16.30 alle 17.20, oltre a me prenderanno parte alla discussione Alessandro Campi (Giunti), Cristina Mussinelli (Aie).

L'autore: Renato Salvetti

Laurea in economia aziendale alla Cà Foscari, sono direttore generale di Messaggerie Libri e amministratore delegato di Edigita. In passato sono stato vice direttore generale di Touring Editore, responsabile dell’Ufficio di Milano della Fieg, membro degli organi direttivi di Ads, Audipress, Pubblicità e Progresso, dell’Istituto Autodisciplina Pubblicitaria e amministratore delegato di società del Gruppo Messaggerie Italiane.

Guarda tutti gli articoli scritti da Renato Salvetti

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.