Il tuo browser non supporta JavaScript!
Distributori

Feltrinelli e Messaggerie uniscono le forze sul fronte e-commerce

di Denise Nobili notizia del 10 ottobre 2017

Attenzione, controllare i dati.

Gruppo Feltrinelli e Messaggerie Italiane hanno sottoscritto un accordo per dare vita a una joint venture in cui far confluire le proprie piattaforme di vendita di prodotti online.
 
Nasce così «il primo polo e-commerce in Italia per prodotti editoriali», in cui convergono la piattaforma di Messaggerie (Ibs.it), l’e-commerce di Gruppo Feltrinelli (lafeltrinelli.it) e libraccio.it, già a sua volta frutto di una partnership tra Libraccio e Ibs.it. I tre marchi sono caratterizzati da ambiti di specializzazione e target di riferimento solo in parte sovrapponibili: Libraccio è il punto di riferimento per il libro usato ed è sempre più importante nella gestione dei testi scolastici di seconda mano, Ibs.it è forse oggi il marketplace italiano più fornito e completo, oltre ad aver da poco riorganizzato il sito in un’ottica più user friendly, e Feltrinelli trova la sua forza nel servizio e nella fidelizzazione ottenuta anche e soprattutto attraverso i negozi fisici presenti sul territorio, in cui è ad esempio possibile ritirare un ordine.
 
La joint venture sarà soggetta all’approvazione dell’Antitrust e per ora prevede che Gruppo Feltrinelli deterrà il 50,1% delle azioni, Messaggerie il 46,9%, mentre ad Argo, la holding di Libraccio, spetterà il 3%.
 
Da una nota dei tre gruppi si evince la volontà di creare tramite questo accordo «un’alternativa concreta e tutta italiana ai grandi player globali dell’e-commerce». Le tre piattaforme, in effetti, sono nel nostro Paese le realtà più solide nella vendita di prodotti online, in particolare libri, ma da sole non riescono a creare una risposta concorrenziale a un colosso internazionale come Amazon, che fattura dal doppio a cifre anche dieci volte più grandi degli e-commerce italiani esistenti oggi.
 
Un accordo che, va ricordato, viene dopo la joint venture tra Gruppo Feltrinelli e Messaggerie Italiane del 2014 per quanto riguarda la distribuzione libraria, e che consolida il rapporto esistente. Presidente della nuova società sarà Carlo Feltrinelli e vice presidente sarà Alberto Ottieri, amministratore delegato di Messaggerie e di Emmelibri. L’amministratore delegato della nuova joint venture sarà Alberto Rivolta, già direttore operativo del Gruppo Feltrinelli.
 
La scesa in campo di realtà internazionali come Amazon nel settore delle vendite ha sicuramente rivoluzionato ogni settore, tra cui in questo caso l’editoria, cambiando il mercato e le abitudini del cliente: il nuovo polo e-commerce rappresenta una risposta italiana, l’unione di più forze che si mostrano disponibili a confrontarsi con le nuove sfide date dall’innovazione e dalle trasformazioni del mercato di prodotti culturali.
 
Va, infine, sottolineato come il nuovo polo di vendita online nasce anche come consolidamento della parte digitale di realtà che puntano però molto anche al canale fisico di vendita. Una scelta che va nel senso contrario di Amazon, che invece oggi sta aprendo negozi negli Stati Uniti proprio per la necessità di essere una presenza fisica oltre che digitale: due direzioni soltanto in apparenza opposte, in cui invece emerge la volontà e la necessità oggi di essere presenti su più canali di vendita, in modo da offrire sempre una risposta al cliente, sia che decida di acquistare online sia di persona.

L'autore: Denise Nobili

Laureata in Filologia, mi sono poi specializzata e ho lavorato in comunicazione, approdando infine al Master in Editoria della Fondazione Mondadori. Sono interessata a tutto ciò che è comunicazione della cultura, nuovi media, e mi affascinano gli aspetti più pop e innovativi del mondo del libro.

Guarda tutti gli articoli scritti da Denise Nobili

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.