Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Giugno 2009

digital
Giugno 2009
Fascicolo digitale
rivista Giornale della Libreria
fascicolo 6 - 2009
titolo Giugno 2009
editore Ediser
formato Fascicolo digitale | Pdf

La rivista

A ciascuno il suo (giallista)
di Laura Novati
 
Abstract
In una mappa d’Europa – ma l'esercizio si potrebbe fare per altre aree del pianeta – sono ormai molti i Paesi su cui si può segnare una bandierina per indicare la presenza degli scrittori cult che si declinano dal giallo al nero con un pizzico di rosa e più o meno rosso a seconda del numero dei cadaveri; ciò che caratterizza però le ultime stagioni è una costante, la presenza fissa dello stesso detective-poliziottopoliziotta- investigatore/investigatrice per passione oltre che mestiere, che accompagna le diverse puntate dell’eterna caccia al male, inevitabilmente connessa alla sua presenza nella vita o nella natura umana, ma accelerata dalle dimensioni e dall’esistenza dentro la società di massa.
Al passo coi tempi
di Cristina Mussinelli
 
Abstract
Dopo il successo dello scorso anno, il prossimo 25 giugno si tiene a Milano l’edizione 2009 di Editech, la conferenza sull’editoria digitale organizzata da Aie in collaborazione con Siemens e dedicata a tutti gli editori italiani interessati alle nuove tecnologie.
Ascoltiamo dli editori
di interviste a cura di D. Nannini
 
Abstract
L’audiolibro in Italia – a differenza che negli altri Paesi europei e in Usa – non ha ancora avuto un grande riscontro in termini di visibilità e di pubblico, nonostante siano state diverse le produzioni studiate con cura e attenzione negli anni passati (libri letti da attori, ecc.). Alla Fiera di Francoforte, per esempio, esiste un’intera area dedicata a questo prodotto editoriale, mentre in Italia l’audiolibro sembra non esistere, se non per corsi di lingua o per supporto a portatori di handicap visivi. Vediamo ciò che emerge dalla ricerca dell’Apa sui «lettori» di audiolibri in America per provare a riceverne spunti ed idee.
Contare di più
di Redazione
 
Abstract
Queste le linee e gli obiettivi dell’attività di Aie dei prossimi anni che per la prima volta avrà come presidente un piccolo editore. Cercando la collaborazione di tutti gli attori della filiera.
Diritto d'autore nel futuro
di Giulia Marangoni
 
Abstract
Come definire una strategia editoriale di successo, in grado di sfruttare le nuove opportunità di business della rete senza perdere il controllo sui contenuti, una volta che questi siano disponibili in formato digitale attraverso nuove piattaforme e canali di accesso? La risposta a questa domanda richiede una riflessione sulle caratteristiche della filiera digitale, alla luce della quale il tema della tutela della proprietà intellettuale in rete si riconfigura in primo luogo come un problema di controllo delle informazioni sui contenuti editoriali.
Dove sta il non book
di Emilio Sarno
 
Abstract
All’inizio vi furono le «magliette letterarie» (ma poi anche cinematografiche) di Parole di cotone. Le videocassette fecero una veloce comparsa per finire soprattutto nella catena di noleggio di Blockbuster, o nelle edicole. Oggi il quadro appare radicalmente cambiato. Né vale ricordare che molte grandi e storiche librerie odierne (almeno quelle che sono sopravissute) si scopre che tra fine Otto e inizio Novecento erano non molto diverse dagli attuali multistore: libri, ma anche messali e articoli di cartoleria. Appare radicalmente cambiato perché da una parte ci si muove verso l’integrazione tra reparti; dall’altra alla creazione di assortimenti più ampi, che accanto al libro propongono non book.
Fiere & Saloni: chi è il pubblico
di Emilio Sarno
 
Abstract
L’Osservatorio culturale Piemonte (Ocp) ha presentato in occasione dell’ultima Fiera del Libro di Torino una interessante indagine (Leggere i lettori. Indagine sulla lettura Parte I) la quale fa parte di un progetto pluriennale di ricerca che si propone di indagare i diversi ambiti del «variegato mondo dei lettori e dei non lettori» partendo «da contesti di analisi specifici» che uniti assieme «andranno a delineare, per addizione e incastro, un’immagine il più possibile sfaccettata e articolata del rapporto tra lettori, libri, istituzioni pubbliche e iniziative di promozione della lettura».
Il festival in libreria
di Raffaele Cardone
 
Abstract
Se dovessimo considerare – secondo i consueti parametri con i quali si misurano i festival – l’attività culturale delle librerie Feltrinelli (comprensiva delle librerie, delle International, dei megastore Libri e Musica, dei negozi di dischi Ricordi Mediastores, dei punti vendita in grande distribuzione Feltrinelli Village), ovvero gli incontri, le presentazioni di libri e dischi, le mostre e gli eventi speciali fuori dai punti vendita, ci troveremmo senz’altro di fronte al festival più grande, più lungo, più partecipato e più ramificato del Belpaese. Nel 2008, secondo i dati forniti dalla catena, gli eventi sono stati 2.700, con un incremento del 20% circa sull’anno precedente, ed hanno raccolto oltre 200 mila presenze.
Ingrosso: informatica e servizio
di intervista a Alessandro Bacci, Redazione
 
Abstract
Fastbook è oggi una realtà di ingrosso che si propone – per la prima volta in Italia – di servire con elevati standard di qualità di servizio la piccola e medio piccola libreria, oltre a punti vendita promiscui e che trattano la referenza libro solo marginalmente. In questo processo un ruolo fondamentale lo vengono a svolgere le nuove tecnologie capaci di innovare i processi distributivi e informativi stessi lungo la filiera migliorando appunto la qualità del servizio verso il cliente libraio, ma anche verso lo stesso lettore.
La biblioteca impossibile
di Laura Novati
 
Abstract
Le edizioni facsimilari sono uno dei fattori di successo dell'editoria italiana all'estero, mentre l'interesse che riscutono in Italia fotografa un Paese che sembra invece impossibilitato a capire i suoi tesori. Quindi a difenderli.
La regola del 9?
di Alberto Cadioli
 
Abstract
Centenari, ma non solo. Un’occasione per ripercorrerne alcuni e considerare la vitalità editoriale e imprenditoriale di alcuni marchi.
Libri in adozione
di Ethel Porzio Serravalle, Ethel Serravalle
 
Abstract
Prevale il buon senso nel mantenere i libri adottati a maggio anche se l’insegnante non è più lo stesso a settembre. Si rispettano le esigenze della filiera e si spera nella «adattabilità» reciproca tra libro e docente.
Nessun delitto contro il giallo
di Denise Nannini e Giovanni Peresson
 
Abstract
Giallo, thriller, noir, libri che sempre più numerosi fanno mostra di se sugli scaffali delle librerie e non più solo nelle edicole, registrando successi di vendite e di critica. Un genere trainato dal recente successo degli autori svedesi. E gli editori, anche i piccoli, hanno deciso di inserirsi in questo trend, spesso valorizzando l’impronta territoriale di autori e storie da loro pubblicati. Spinti da interessi e passioni personali che, in questo caso, sono in accordo con ciò che il mercato chiede e sembra premiare.
Non solo libri
di intervista a cura di G. Marchese
 
Abstract
Tempi di crisi questi. E spesso, in tempi di crisi, il superfluo viene tagliato. A meno che non si tratti di prodotti con un buon rapporto qualità/prezzo in grado di soddisfare il cliente sia per il costo ridotto sia per la loro funzionalità. E di frequente, quando si parla di non book, ci si riferisce proprio ad articoli piccoli, gradevoli, di costo non eccessivo (dalle cartoline, ai calendari, alle tazze), utili suggerimenti per regali piacevoli e non troppo costosi, spesso anche con un alone letterario che non guasta. Abbiamo parlato di questo mercato con alcuni produttori di articoli non book.
Nostalgia del grigio
di Alberto Cadioli
 
Abstract
Sessant’anni fa, nella primavera del 1949, incominciarono a uscire i primi libri della Biblioteca Universale Rizzoli. Un blocco di opere che davano conto di quella che sarebbe stata la produzione di una collana innovativa nel panorama delle collane letterarie, non tanto per il suo carattere «universale» (esistevano già da tempo collezioni che si fregiavano di questo aggettivo), quanto per le modalità di presentazione...
Questioni di diritto d'autore
di Beatrice Cunegatti
 
Abstract
L’evoluzione delle tecnologie di memorizzazione e di compressione dei dati verso supporti sempre più capienti e di piccole dimensioni, collegabili a lettori plurifunzionali dall’estetica accattivante, rende ogni giorno più semplice (e diffusa) la fruizione – in strada, in auto o su un mezzo di trasporto pubblico, in una sala di attesa o tra le corsie di un supermercato – dei contenuti più disparati. Aprendo la strada a tutta una serie di problematiche...
Ultime notizie da Google
di Piero Attanasio
 
Abstract
Cosa sta succedendo attorno all’accordo transattivo su Google RicercaLibri? Abbiamo avuto già modo di analizzarne i contenuti generali , ma negli ultimi mesi le notizie si sono susseguite precisando sempre più il quadro, ma introducendo anche qualche ulteriore elemento di incertezza. In primo luogo i ritardi nella procedura: era previsto che entro il 5 maggio autori ed editori potessero «uscire dalla classe» (cioè dichiarare al giudice americano di non sentirsi rappresentati dall’accordo) o proporre obiezioni formali all’accordo e l’11 giugno era prevista la prima udienza della fase finale della causa che ha visto scontrarsi autori ed editori Usa da un lato e Google dall’altro. Le date sono state rinviate rispettivamente al 4 settembre e 7 ottobre. Pur nella diffusa sensazione che i giochi fossero praticamente fatti e che occorresse semplicemente prendere atto della nuova realtà e agire di conseguenza hanno cominciato a serpeggiare dubbi...

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.