Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Aprile 2007

digital
Aprile 2007
Fascicolo digitale
rivista Giornale della Libreria
fascicolo 4 - 2007
titolo Aprile 2007
editore Ediser
formato Fascicolo digitale | Pdf

La rivista

Da 40 anni l’illustrazione passa da Bologna
di Redazione
 
Abstract
Il mondo dell’illustrazione per ragazzi è in continuo fermento ed evoluzione. Cambiano velocemente i giovani, cambiano altrettanto velocemente i loro gusti... La Mostra degli Illustratori a Bologna è una delle vetrine internazionali più prestigiose dove si possono ritrovare, anno dopo anno, le tendenze più innovative nell’ambito dell’illustrazione per ragazzi. Un appuntamento unico che trova la sua giusta collocazione nel più importante appuntamento internazionale per gli operatori del libro per ragazzi: la Children’s Bookfair.
Dall'osservatore all'operatore
di interventi di Carlo Emanuele Bona (Promedia); Orsola Marticiano (Egea); Simonetta Pillon (IE); Mauro, Redazione
 
Abstract
Insomma, pare proprio che siamo arrivati al passaggio «da un’editoria di oggetti a un’editoria di contenuti». Questa prospettiva implica una seria riflessione sul contesto tecnologico in cui ci troviamo oggi e sulle condizioni «abilitanti» a tale «epocale passaggio». Infatti, la globalità del mercato dei contenuti editoriali – globalità nel senso di superamento delle barriere territoriali e in quello di convergenza tra piattaforme, contesti e media – richiede in primo luogo che lo scambio di informazioni avvenga in modo automatizzato e standardizzato, ma attraverso sistemi che permettano l’interoperabilità tra standard differenti. Tutto ciò presuppone una gestione (e valorizzazione) digitale degli asset (i contenuti) lungo tutta la filiera. Ne abbiamo parlato con alcuni player del mercato editoriale, posizionati in punti diversi, e tutti strategici, della catena del valore, chiedendo, in primo luogo, la loro personale definizione» dell’espressione «utilizzare le NT in azienda», ma soprattutto quale sarebbe il flusso ottimale delle informazioni tra i diversi anelli della catena nel migliore dei mondi possibili e quali invece le criticità che ancora permangono.
Disegnare le parole
di Daniela Ruggiu
 
Abstract
Quattro chiacchiere con alcuni dei più noti illustratori italiani (Guido Scarabottolo, Federico Maggioni, Mario Gomboli, Simona Mulazzani) chiariscono in modo inequivocabile ciò che sta dietro all'equilibrio tra illustrazione e scritture nel libro per ragazzi.
Il candore di Lele-Luz
di Laura Novati
 
Abstract
Un artista che ha sperimentato tutte le forme, le materie, i fondali, i pubblici, ma con uguale fantasia e soprattutto inesauribile candore e capacità di vedere con intatta innocenza il mondo. Ciò che di male gli uomini sono in grado di produrre sembra non averlo mai toccato, mai inquinato, sin dai giorni in cui, per le leggi razziali, fu allontanato dalla scuola e dalla sua città; una fortuna, dirà più tardi, perché emigrò a Losanna, dove nel 1944 si diplomò all’Ecole des Beaux Arts et des Arts Appliquées e fece delle straordinarie amicizie, determinanti nel suo lavoro e nella sua vita.
La prima è in Campania
di intervista con Mario Guida sulla Rappresentanza regionale dell'Aie, Redazione
 
Abstract
L’approvazione da parte del Consiglio generale dell’Aie del regolamento di attuazione dell’art. 10 dello Statuto dell’Associazione relativo alla costituzione di «Rappresentanze regionali o interregionali», ha dato il via libera ufficiale alla costituzione, da parte degli editori già soci dell’Aie, di strutture decentrate, operative, incaricate di rappresentare le istanze dell’Associazione nei rapporti con le istituzioni locali e di contribuire alla definizione, in seno all’Aie, delle linee politiche e delle strategie, e alla definizione di eventi e iniziative, sulla base delle esigenze specifiche del territorio. A dicembre Federico Motta aveva dichiarato: «Ritengo che questo sia un passo molto importante nella direzione dell’affermazione del ruolo e delle istanze dell’Associazione e degli editori anche in ambito locale, dove sempre più si assiste allo sviluppo di provvedimenti, iniziative e attenzioni riferite al settore editoriale e al mondo del libro in tutte le sue sfaccettature». Sempre allora in alcune Regioni si era immediatamente manifestato un vivo interesse nei confronti di questa opportunità. Oggi quelle manifestazioni di interesse cominciano a diventare realtà; ne abbiamo parlato con Mario Guida, Presidente della prima rappresentanza regionale dell’Aie, quella della Campania.
Leggere, navigare, chattare, comprare
di Giovanni Peresson
 
Abstract
L’andamento della penetrazione della lettura di libri da parte di bambini e ragazzi nel 2006 ha fatto registrare una crescita diffusa in tutte le fasce di età rispetto al 2001, confermando il più generale trend positivo che avevamo visto a livello di popolazione italiana. Tuttavia, oggi diventa sempre più difficile considerare queste fasce di età nella semplice relazione che hanno con la pagina del libro. Da una parte dovremmo poter considerare i loro comportamenti d’acquisto, la scelta e la frequentazione dei canali di vendita; dall’altro il rapporto con i loro coetanei attraverso le nuove tecnologie, come era emerso in occasione dell’ultimo Osservatorio editoria digitale realizzato nel 2006 dall’Aie.
Liberi di scrivere. E di leggere
di intervista con Elisabetta Gnone, Redazione
 
Abstract
Forte del grande successo delle amatissime Witch e dei primi due romanzi della trilogia Fairy Oak, Elisabetta Gnone sta lavorando al terzo e atteso romanzo. Le abbiamo chiesto di raccontarci come vive il suo rapporto con la scrittura e l’illustrazione.
Osservare l'industria dei contenuti
di Giovanni Peresson
 
Abstract
Negli ultimi anni sono state condotte diverse indagini su come il pubblico degli utenti accede, attraverso le nuove tecnologie, ai contenuti editoriali attraverso Internet, e più di recente attraverso la telefonia mobile. Poco invece conosciamo, se non attraverso la presentazione di alcuni casi aziendali, sul modo in cui le imprese che producono contenuti si sono attrezzate per rispondere a questo tipo di esigenza. Cioè, di come l’innovazione tecnologica sta favorendo i processi volti all’ottenimento di incrementi di efficienza economica, efficacia organizzativa e una gestione migliore dei flussi fisici e dei relativi flussi informativi e finanziari.
Piazza America
di intervista con Lance Fensterman, Redazione
 
Abstract
Nel marzo scorso, nella nuova sede di Porta Romana a Milano, l’Aie ha organizzato l’incontro tra una delegazione di editori italiani e Lance Fensterman, direttore della più importante manifestazione del settore editoriale di lingua inglese, l’itinerante Book- Expo America (dopo l’appuntamento di maggio e giugno prossimo a New York, negli anni a venire la fiera verrà ospitata a Los Angeles, Las Vegas, Washington…). Membro del comitato consultivo dell'Associazione dei librai statunitensi, prima di approdare alla guida del BEA, Fensterman ha gestito due tra le più importanti librerie indipendenti degli Stati Uniti. Esperienze impegnative e altamente qualificanti che, nonostante la giovane età, gli permettono di conoscere approfonditamente i meccanismi di domanda e offerta del mercato editoriale più grande del mondo.
Piccoli editori crescono
di Redazione
 
Abstract
A dispetto del pallido miglioramento nelle percentuali che descrivono l'andamento della lettura di libri da parte di bambini e ragazzi, ci sono editori disposti a crescere e ad ampliare le proprie proposte puntando sul settore che più di tutti potrebbe e, a rigor di logica, dovrebbe assicurare quanto prima un futuro più roseo a quelle stesse statistiche, se rapportate a più alte fasce d'età. Ne abbiamo parlato con Partizia Zerbi (Carthusia); Marina Giacomin (Edicart); Mara Scarpa (EDB Junior); Francesco Frisanti (Felici editore); Giacomo Gazzola (Food editore); Emanuele Ramini (Gruppo Editoriale Raffaello); Roberto Cicala (Interlinea); Lorenzo Ribaldi (La Nuova Frontiera); Lodovica Cima (San Paolo).
Trovare nuovi mercati
di Gaia Weiss
 
Abstract
«Abbiamo trovato una grande attenzione del mondo cinese per l’editoria italiana, addirittura superiore a quanto immaginassimo ». È perciò di «piena soddisfazione» il Internazionalizzazione Trovare nuovi mercati doi: 10.1390/gdl0407_Cina 18 Giornale della libreria aprile 2007 bilancio del Presidente dell’Aie, Federico Motta, al termine della missione che dal 24 febbraio al 4 marzo scorso ha portato una trentina di editori italiani in Cina per conoscerne nei dettagli la realtà editoriale.

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.