Il tuo browser non supporta JavaScript!

Editoria religiosa tra dinamiche di mercato e ricerca di senso

Attenzione, controllare i dati.

Giovedì 14 maggio 2015

Sempre di più e sempre più giovani.
 Ma – e questa è la vera novità – anche sempre più non praticanti (o non credenti). Sono anche loro il nuovo «pubblico» dell’editoria religiosa, che si affianca a quello più “tradizionale”, così come emerge dal Quinto osservatorio sull’editoria cattolica, commissionato dall’Unione editori e librai cattolici italiani (UELCI) e curato dall’Ufficio studi dell’Associazione Italiana editori (AIE) e dal Consorzio Editoria Cattolica (CEC) che per la prima volta, eccezionalmente, sarà presentato a tutti nell’ambito dell’incontro Editoria religiosa tra dinamiche di mercato e ricerca di senso, in programma per giovedì 14 maggio alle 14 nell’Area Professionale del Padiglione 1 del Salone internazionale del Libro di Torino. 

Sono intervenuti, moderati da Giovanni Peresson (AIE, scarica il file allegato per consultare la sua presentazione), Andrea Angiolini (direttore editoriale de Il Mulino), Pier Luigi Cabri (direttore editoriale di EDB), Enzo Pagani (libreria Ancora e Vice presidente Uelci), Antonio Spadaro (direttore di «Civiltà Cattolica»). 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.