Il tuo browser non supporta JavaScript!
Notizie dall'Aie

Torna a crescere la lettura in Italia (anche se restiamo agli ultimi posti in Europa)

Attenzione, controllare i dati.

Torna a crescere la lettura in Italia. È una buona notizia quella che saluta l’apertura, il 9 maggio, del Salone internazionale del Libro di Torino. In base ai dati dell’Osservatorio sulle nuove forme di consumo editoriale e culturale la lettura di libri (romanzi, narrativa di genere, graphic novel, manuali e saggistica) tra il 2018 e primi mesi del 2019 (marzo) è cresciuta, passando dal 58% al 60% dei 14-75enni. Le persone che si dichiarano lettori, non solo di libri, ma anche di ebook o di audiolibri, passano dal 60% al 64% del campione rappresentativo considerato, effetto anche di una «stagionalità del leggere» che si incomincia a intravvedere nei raffronti con le diverse rilevazioni dell’Osservatorio. L’Italia continua, tuttavia, ad occupare le posizioni di coda nel ranking europeo: dietro ci sono solo Slovenia, Cipro, Grecia e Bulgaria.

È questo uno dei principali indicatori del mercato del libro in questo avvio d’anno, al centro del convegno 2019: dati e prospettive del libro in Italia, a cura dell’Associazione Italiana Editori (AIE), in programma venerdì, 10 maggio, alle 10.30 nella Sala Blu del Salone. Dopo tre anni di crescita, nel 2018 le vendite di libri hanno registrato un modesto segno negativo (-0,4%). Molte le ragioni: la crisi economica e culturale della classe media, il cambiamento del clima di fiducia delle famiglie in primis. Un trend confermato, sulla base dei dati, nei primi mesi del 2019? Ne parleranno Renata Gorgani (Il Castoro), Ricardo Franco Levi (Presidente AIE), Stefano Mauri (Gruppo GeMS), Giovanni Peresson (Ufficio studi AIE), moderati da Sabina Minardi (L’Espresso).

 
Un confronto che guarderà anche ai nuovi scenari: uno tra tutti, il boom della serialità televisiva. Un focus ad hoc fotograferà infatti, per la prima volta, il rapporto tra libri e serie tv: il profilo di chi le guarda coincide o meno con quello dei lettori? E di che tipo di lettori? Sono – e di quanto  uno stimolo alla vendita dei libri? Ma sono anche una distrazione dalla lettura? Sarà una ricerca  a cura dell’Ufficio studi AIE, in collaborazione con IE-Informazioni Editoriali – a mostrare l’andamento delle vendite (in un arco temporale di dieci anni) in libreria e store on-line (escluso Amazon) dei titoli da cui sono state tratte otto altrettante, famose, serie tv: Gomorra e Il Trono di Spade (Sky), L’uomo nell’alto castello (Amazon Prime Video), Il Commissario Montalbano, L’Amica Geniale e Il Nome della Rosa (Rai), Suburra e Tredici (Netflix). 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.